photogallery

Jimmy Savile, alla Bbc sapevano: “Abusava di bimbi ovunque”

LONDRA – Jimmy Savile, almeno sei star della televisione britannica sapevano delle perversioni del celebre presentatore della Bbc che si è scoperto, dopo la sua morte, pedofilo e (forse) necrofilo. Ma i vertici della televisione di stato britannica non hanno mai intuito niente, o almeno questo è quello che sostengono. E c’è chi oggi dice che negli studi della Bbc potrebbe anche adesso nascondersi un pedofilo che, come Savile, abusa dei bambini in ogni angolo degli studi televisivi e radiofonici.

Le rivelazioni arrivano da un lungo e dettagliato articolo del quotidiano inglese The Daily Mail, che riferisce quanto emerso da una inchiesta proprio sulle molestie compiute da Savile quando era un popolare dj. Al momento sono 45 i bambini di cui abusò, alcuni di soli nove anni, e quattro i casi di stupro.

Ai piccoli che provavano a denunciare qualcosa di strano, scrive il Daily Mail, veniva detto che Savile stava semplicemente “scherzando” con loro.

2x1000 PD

Eppure diversi volti noti della Bbc, almeno sei, sapevano del suo “interesse” per i bambini, tanto che negli studi della Corporation girava una battuta: “Che cosa hanno in comune Margaret Thatcher e Jimmy Savile? Entrambi fottono i minatori/minori” (in inglese il gioco di parole viene bene per la somiglianza di suono tra minors, minatori, e minors, minori).

In tutto sono 107 i testimoni che hanno detto al giudice Janet Smith di essere a conoscenza delle perversioni del celebre dj, ma tra loro non c’è nemmeno un dirigente della Bbc. Tanto che lo stesso giudice ha detto: “Mi trovo a domandarmi se sarebbe possibile che tutt’oggi un pedofilo si aggiri indisturbato alla Bbc. Ebbene, la risposta è sì”.

Da quanto è emerso dalle indagini, costate dieci milioni di sterline, Savile abusava dei bambini in qualunque luogo degli studi: nei camerini, sui set, nei corridoi, nei sottoscala.

Nonostante le prove portate dalle indagini, quel che emerge, come sottolinea il Daily Mail, è una sorta di omertà all’interno della Bbc, tanto che le scoperte stesse sono state ridicolizzate per difendere la televisione nazionale, anche perché Savile era temuto: qualcuno lo ha descritto come un “boss della malavita” all’interno della Bbc.

(Foto Lapresse)

 

 

 

To Top