photogallery

Nigeria, torturati e bruciati vivi per strada. Li credevano ladri (video e foto)

Il video contiene immagini cruente. La sua visione è pertanto sconsigliata a un pubblico sensibile

Nigeria, torturati e bruciati vivi per strada. Li credevano ladri

Nigeria, torturati e bruciati vivi per strada. Li credevano ladri

ALUU, NIGERIA – Erano andati a chiedere dei soldi che avevano prestato. Ma qualcuno li ha scambiati per ladri, così sono stati raggiunti da alcuni gruppi di “paragiustizia”, picchiati, torturati e bruciati vivi. E’ successo in Nigeria e le vittime sono 4 studenti universitari.

“Non voglio ricordare tutto questo, non voglio. Mio figlio non c’è più”, ha detto Chinwe Biringa, madre di una delle vittime. I 4 erano andati nel villaggio di Aluu: uno di loro, appunto, doveva recuperare dei soldi e gli altri erano andati a dargli manforte.

Poi, a un certo punto, un ragazzo ha dato l’allarme: “Rapinatori armati”. A questo punto sono intervenuti alcuni vigilanti: bisogna spiegare che i vigilanti in Nigeria sono in ogni paese. Il motivo è semplice: nessuno si fida della Polizia, considerata una delle più corrotte del mondo.

A questo punto questi vigilanti, che sono alla stregua di veri e propri paramilitari, li hanno spogliati, picchiati con bastoni e coltelli e poi hanno appiccato il fuoco. Per questo omicidio sono state arrestate 13 persone, sono seguite proteste indignate, sono arrivate denunce di altri episodi.

To Top