Blitz quotidiano
powered by aruba

Pavia, daspo a tifoso che si tirò giù mutande in curva

Pro Patria, Daspo a tifoso che si tirò giù mutande in curva

Pro Patria, Daspo a tifoso che si tirò giù mutande in curva

BUSTO ARSIZIO – Pavia, daspo a tifoso che si tirò giù mutande in curva. Un tifoso del Pavia non potrà più assistere a partite di calcio per un anno e mezzo, dopo che ha mostrato più volte le natiche a pubblico e tifoseria avversaria, durante la partita Pro Patria – Pavia, disputata a Busto Arsizio (Varese), lo scorso 17 gennaio.

Il provvedimento di Daspo è stato deciso e notificato dalla Questura di Varese, dopo il riconoscimento effettuato nel post partita dagli agenti di Busto Arsizio. Più volte con i pantaloni e le mutande abbassate, il tifoso é stato immortalato dalle telecamere di videosorveglianza dello stadio bustese.

Così il Giorno:

Durante la partita tra Pro Patria e Pavia del 17 gennaio scorso aveva ripetutamente mostrato le natiche ai tifosi avversari, calandosi a più riprese pantaloni e mutande, accompagnando “l’esibizione” congesti provocatori.

Per questo motivo un giovane sostenitore del Pavia è stato denunciato per atti osceni in luogo pubblico e sottoposto a Daspo, provvedimento che gli vieta di assistere agli incontri di calcio per un anno e mezzo. Il ragazzo, minorenne, era stato immortalato dalle telecamere di sicurezza presenti allo stadio di Busto Arsizio, visionate dagli agenti del commissariato di Polizia. Così, grazie alle generalità registrate ai tornelli, non è stato poi difficile procedere all’identificazione in collaborazione con la Questura di Pavia,