photogallery

Peni essiccati di varano venduti come piante portafortuna: scoperta frode internazionale

India, peni essiccati di varano venduti come piante portafortuna: il traffico illegale

India, peni essiccati di varano venduti come piante portafortuna: il traffico illegale

LONDRA – Scoperta una frode internazionale riguardante i peni essiccati di varano del Bengala, rettile protetto: sono venduti on line e spacciati come radice dell'”hatha jodi”, una pianta considerata portafortuna e utilizzata nei rituali religiosi, spiega il sito della Abc.

Il World Animal Protection di Londra afferma che i peni essiccati di varano del Bengala e del varano giallo somigliano a una rara pianta molto ricercata poiché si crede porti fortuna. Lo scorso mese le autorità hanno effettuato dei raid in cinque Stati indiani e le irruzioni sono tuttora in atto, ha detto Neil D’Cruze di WAP.

La pianta è ormai scomparsa dalla campagna indiana e per questo i trafficanti stanno vendendo online i peni essiccati di varano, come affermato dal Wildlife Trust of India a New Delhi. Le due specie di varano sono nell’elenco indiano di animali a rischio estinzione, ha dichiarato Jose Louies, che conduce indagini sulla fauna selvatica.

Nel corso dei raid a Odisha, Stato dell’India Orientale, sono stati sequestrati dozzine di emipeni (i rettili sono provvisti di due peni). L’emipene essiccato di varano somiglia a due mani giunte in preghiera, simile alla “hatha jodi”, pianta ritenuta sacra, la cui radice “si pensa allontani il male e c’è la diffusa credenza che tenga alla larga da cause legali”, spiega Louies.

Diversi scienziati del Manchester Metropolitan Museum del Regno Unito hanno confermato che le radici sequestrate in realtà erano emipeni essiccati di varano. “Le lucertole vengono catturate con le trappole e ad alcune viene tagliata la gola mentre ad altre viene sfondato il cranio; in seguito vengono rimossi i genitali. Gli animalisti sostengono che le vendite online sono in quantità enormi. Siamo rimasti scioccati dalla sfrontatezza dei commercianti che ingannano i clienti facendo credere si tratti della radice dell’hatha jodi” mentre in realtà è l’emipene essiccato di varano”. Le tribù, nelle foreste remote dell’India centrale e orientale cacciano e mangiano i varani, ma non sanno che possedere o uccidere il rettile è un reato che prevede fino a sette anni di prigione”, osserva Aniruddha Mookerjee, ricercatore che ha preso parte all’indagine.

To Top