Blitz quotidiano
powered by aruba

Pornostar Barbarella morta, mistero come Moana Pozzi FOTO

ROMA – Barbarella, una delle più note pornostar degli anni 90 è morta a soli 52 anni. E la sua morte, in un certo senso, è un mistero. Se n’è andata in silenzio e la notizia della sua scomparsa, avvenuta lo scorso 3 dicembre, è passata sostanzialmente inosservata. Unico indizio un aggiornamento, con la data di morte, della sua pagina Wikipedia.

Ma qualche giorno fa Barbarella, all’anagrafe Virna Bonino,  è stata ricordata da una sua collega, Cicciolina, che sulla pagina facebook “Cicciolina wellness star” ha ricordato la sua amica con un post breve e toccante:

La palestra…luogo di socializzazione e di esercizio fisico ma anche un luogo in cui ritornano nella mente i ricordi con la mia carissima amica BARBARELLA, scomparsa il 3 dicembre 2015…ricordo la felicità di rivedersi e sentirsi anche se raramente era sempre tanta, durante le corse insieme, durante il lavoro…forse perchè sapevi che ti volevo bene, che per me eri speciale, un legame, un affetto sincero…cara Virna…te ne sei andata in silenzio, così che non ci riesco ancora a credere, penso al tuo sorriso e l’unica cosa che vorrei fare è spettinarti come si fa con i bambini ed abbracciarti e dirti quanto ti voglio bene, i nostri momenti felici, le nostre fotografie insieme, il set della nostra vita che oggi ci illumina nel mondo, ora da lassù mi guardi…Il tuo affetto e la tua amicizia per sempre nel mio cuore, il tuo sorriso nella mia mente, il tuo ricordo nella mia anima…Ciao BARBARELLA, Ciao amica mia Virna. Tua cara CICCIOLINA.

Così il Messaggero ricorda la pornostar:

È scomparsa così la più fragile delle ragazze di Diva Futura dai grandi occhi azzurri e le chiome bionde spesso raccolte in treccine alla Bo Derek, che visse un picco di popolarità nel 1991, quando entrò a far parte della cast di Avanzi su Raitre insieme a Serena Dandini, Sabina e Corrado Guzzanti e Francesca Reggiani. Dopo quell’impegno televisivo, Barbarella aveva ripreso a calcare con successo i palcoscenici dei night club alternandosi a Moana Pozzi, Eva Henger, Milly D’Abbraccio e tante altre star del momento, e a girare decine di film a luci rosse fra l’Europa e gli Stati Uniti. Sempre sotto contratto con Riccardo Schicchi che più volte si rammaricava di non riuscire a tenerla lontana da frotte di approfittatori, soprattutto chirurghi plastici senza scrupoli che, approfittando delle sue insicurezze, hanno fatto scempio della sua bellezza impoverendola economicamente. Nata a Torino, estremamente riservata, Virna-Barbarella era riuscita a tenere estranea dalla ribalta la sua famiglia di cui anche gli amici più vicini non hanno mai saputo molto, soprattutto quale fosse il rapporto con la figlia dopo l’ingresso nel mondo delle luci rosse.

Immagine 1 di 6
  • È scomparsa così la più fragile delle ragazze di Diva Futura dai grandi occhi azzurri e le chiome bionde spesso raccolte in treccine alla Bo Derek, che visse un picco di popolarità nel 1991, quando entrò a far parte della cast di Avanzi su Raitre insieme a Serena Dandini, Sabina e Corrado Guzzanti e Francesca Reggiani. Dopo quell'impegno televisivo, Barbarella aveva ripreso a calcare con successo i palcoscenici dei night club alternandosi a Moana Pozzi, Eva Henger, Milly D'Abbraccio e tante altre star del momento, e a girare decine di film a luci rosse fra l'Europa e gli Stati Uniti. Sempre sotto contratto con Riccardo Schicchi che più volte si rammaricava di non riuscire a tenerla lontana da frotte di approfittatori, soprattutto chirurghi plastici senza scrupoli che, approfittando delle sue insicurezze, hanno fatto scempio della sua bellezza impoverendola economicamente. Nata a Torino, estremamente riservata, Virna-Barbarella era riuscita a tenere estranea dalla ribalta la sua famiglia di cui anche gli amici più vicini non hanno mai saputo molto, soprattutto quale fosse il rapporto con la figlia dopo l'ingresso nel mondo delle luci rosse.Moana Pozzi e Barbarella Virna Bonino,
Immagine 1 di 6