Blitz quotidiano
powered by aruba

Roma, immigrato tenta stupro turista in bagno al ristorante

Roma, immigrato tenta stupro turista in bagno al ristorante

Roma, immigrato tenta stupro turista in bagno al ristorante

ROMA – L’ha braccata nel bagno del locale con i pantaloni slacciati e ha provato a stuprarla. E’ quanto accaduto giovedì sera a Roma, intorno alle 22, in un ristorante nei pressi della Stazione Termini. Vittima una turista finlandese. Ad assalirla è stato un immigrato di origini pachistane, di 31 anni.

L’uomo l’ha seguita in bagno e l’ha attesa dinanzi alla porta con i pantaloni calati. Quando la donna ha provato a scappare, l’uomo le ha sferrato un pugno in faccia e le ha tappato la bocca con la mano per non farla gridare, mentre con l’altra cercava di sfilarle i pantaloni. Fortuna che un’amica della vittima, insospettita per la lunga attesa, è andata in bagno a controllare e si è messa subito a gridare. A quel punto il pachistano ha mollato la presa e ha sfilato 50 euro dalla borsa della vittima prima di scagliarsi contro l’amica inferocito.

Alcuni clienti e i camerieri del ristorante sono a quel punto intervenuti per fermarlo. Ma quello ha afferrato un coltello dal bancone e ha provato a farsi strada brandendo l’arma contro di loro. Nel frattempo sono giunte sul posto due pattuglie della polizia: gli agenti hanno affrontato l’uomo e sono riusciti a disarmarlo. Il pachistano è stato arrestato per violenza sessuale e tentata rapina. La turista è invece finita al pronto soccorso dove le hanno ricomposto la frattura del naso e della mandibola, per il pugno ricevuto. La prognosi è di trenta giorni.