photogallery

S***o anale, il sessuologo Justin Lehmiller: “Non causa problemi, ma…”

Kim Kardashian (foto Instagram)

Kim Kardashian (foto Instagram)

ROMA – Il sessuologo Justin Lehmiller – intervistato da vice.come, intervista ripresa e tradotta da Dagospia – ha cercato di rispondere a una delle domande più importanti: ma il sess0 anale fa male?

Il sessuologo spiega che alcuni risultati sembrano confermare che esista un legame tra sess0 anale e incontinenza, anche se “è importante notare che (gli studi, ndr) non dimostrano un rapporto causa-effetto, e che dalle statistiche si nota subito che la maggioranza delle persone che fanno s***o anale non sono incontinenti. In altre parole, è molto probabile che se fai sess0 anale il tuo sfintere continuerà a funzionare perfettamente”. “Molti mi hanno chiesto del rapporto con il prolasso rettale, ovvero quando le pareti del retto collassano e cominciano a uscire dallo sfintere. Comunque, il prolasso rettale è molto raro e, tranne per un paio di aneddoti, non ho davvero trovato nessuna ricerca che suggerisca la correlazione con il sess0 anale”.

E ancora, continua: “L’altra grande preoccupazione diffusa sul s***o anale è che possa danneggiare l’ano stesso. I medici pensano che lo sviluppo di microlacerazioni nel retto sia comune durante il s***o anale—allo stesso modo, si creano microlacerazioni vaginali durante la penetrazione. Comunque, sono cose che si rimarginano molto in fretta e non pongono nessun rischio per la salute” In definitiva, insomma, “il sess0 anale regolare non causa problemi, ma il s***o anale estremo che si vede in alcuni p***o – per esempio la doppia penetrazione – potrebbe esporre a rischi”. Dunque, la conclusione: “La scienza dice che, nella stragrande maggioranza dei casi di persone attive analmente (non le p*******r) grossi problemi di salute, prolasso rettale e incontinenza sono molto rari”.

San raffaele
To Top