Blitz quotidiano
powered by aruba

Sesso con alunna 13enne. Professore beccato dai messaggini

Sms espliciti che non potevano lasciare dubbi sul tipo di rapporti intercorsi tra i due. Le indagini dei carabinieri hanno confermato il rapporto completo con la ragazzina.

Sesso con alunna 13enne. Professore beccato dai messaggini

Sesso con alunna 13enne. Professore beccato dai messaggini

CAGLIARI – Un professore di musica di 64 anni di una scuola media in provincia di Cagliari è stato arrestato con l’accusa di abusi sessuali su minori. L’uomo, riporta il Giorno, avrebbe avuto rapporti intimi con una sua alunna di 13 anni e avrebbe anche avvicinato una bambina di 10. Ma il sospetto è che approfittando della sua posizione di docente sia coinvolto anche in altri casi non segnalati.

L’inchiesta è partita dalla denuncia della mamma della ragazzina che si era accorta dello strano comportamento della figlia e aveva quindi cominciato a controllare il suo telefono scoprendo così i messaggi scambiati con il professore.

Sms espliciti che non potevano lasciare dubbi sul tipo di rapporti intercorsi tra i due. Le indagini dei carabinieri hanno confermato il rapporto completo con la ragazzina, che oggi ha 14 anni, e l’approccio tentato con quella che era una bambina.

Così il Gazzettino:

Il 64enne, secondo gli inquirenti, sarebbe riuscito a convincere la bambina ad avere rapporti sessuali con lui. A fare scattare le indagini è stata la segnalazione della madre della 13enne. La donna ha notato comportamenti strani della figlia, sempre più introversa e taciturna, riuscendo alla fine a scoprire la verità. La mamma si è subito rivolta ai carabinieri che hanno avviato le indagini da cui, oltre alla conferma del rapporto con la 13enne, è emerso il tentativo di avvicinare la seconda minorenne. Il nome del professore è finito nel registro degli indagati e questa mattina è scattata l’ordinanza di custodia cautelare. Sono ancora in corso le indagini per stabilire se l’uomo si sia fermato alle due ragazzine o se ci siano altri casi non ancora denunciati.