Blitz quotidiano
powered by aruba

Sex roulette: party senza preservativo, e qualcuno ha Hiv

Sex roulette: party senza preservativo, e qualcuno ha Hiv

Sex roulette: party senza preservativo, e qualcuno ha Hiv

MADRID – Sex roulette, la roulette russa del sesso. L’ultima folle tendenza, quasi suicida, arriva dalla Spagna, dove sono in costante aumento i party, o sarebbe meglio dire le orge, a cui prendono parte anche persone sieropositive. Nessuno sa chi siano, tutti fanno sesso con tutti rigorosamente senza preservativo e alla fine il rischio di venire contagiati è altissimo.

A queste folli feste partecipano soprattutto uomini gay, ma non solo: sempre più spesso sono presenti anche donne. Alcuni assumono dei farmaci anti-virali prima della serata, in modo da abbassare il rischio, che comunque resta.

Come ha spiegato il dottor Josep Mallolas del Hospital Clinic di Barcellona a El Periodico, “queste feste sono un segno che ormai la gente ha perso rispetto per l’Hiv”. Secondo il medico spagnolo molti giovani non vogliono usare il preservativo, e arrivano al punto in cui preferiscono rischiare di infettarsi piuttosto che “andare avanti tutta la vita ad usare il condom”.

Secondo la psicoterapeuta sessuale Kate Morley, “chi partecipa a questi party pensa che più è alto il rischio, più forte è l’emozione. Uniscono l’orgasmo all’adrenalina. E questo nonostante siano altissimi i rischi sia di danni a lungo termine sia di danni a lungo termine: oltre all’Hiv si può infatti essere contagiati da moltissime malattie”.





TAG: ,