photogallery

S**y shop Bolzano a consiglieri: “Buono 50€ per sex toy, soldi pubblici salvi”

S**y shop Bolzano a consiglieri: "Buono 50€ per sex toy, soldi pubblici salvi"

S**y shop Bolzano a consiglieri: “Buono 50€ per sex toy, soldi pubblici salvi”

BOLZANO – “Così non spenderanno più i soldi pubblici”. Questo il messaggio con cui il s**y shop Beathe Uhse ha regalato un buono da 50 euro ai consiglieri provinciali di Bolzano. Il negozio ha usato la vicenda dello scontrino di 64,92 euro finito tra le spese del gruppo Freiheitlichen per l’acquisto di alcuni sex toy per farsi pubblicità.

Il Corriere dell’Alto Adige riporta il messaggio della catena di negozi del p***o tedesca, che riferendosi proprio alla vicenda di Bolzano, scrive in un comunicato stampa:

“«Con la volontà di supportare finanziariamente i politici sull’orlo della rovina e parallelamente aiutarli a non cadere nella tentazione di dover acquistare gadgets erotici con soldi pubblici, Beate Uhse ha pensato ad una lodevole iniziativa: un buono di acquisto da 50 euro da spendere nei propri negozi (Bolzano, Merano, Trento) per tutti i consiglieri provinciali»”.

Uhse Martin Pöhl, dirigente dei negozi, ha poi dichiarato in tono ironico:

San raffaele

“«Tutti parlano di riduzione e restituzione dei compensi e dei fondi pensionistici . Il rischio povertà per i nostri politici è in agguato. Con questo buono Beate Uhse intende dare il proprio contributo alla soddisfazione di questi “bisogno primari” ed incentivare un comportamento “politically correct”. Con i 50 euro del buono si potranno acquistare articoli erotici – tra cui anche gli articoli di cui si parla attualmente – senza un obbligo minimo di acquisto ne altri requisiti»”.

To Top