Blitz quotidiano
powered by aruba

Antisemitismo in Inghilterra, scandalo nel Partito Laborista

LONDRA – Antisemitismo in Inghilterra. Un segnale forte viene dallo ex Arcivescovo di Canterbury Lord Carey, un altro dallo scandalo sollevato dai tweet antisemiti di una donna musulmana, consigliere comunale per il Partito Laborista a Luton, municipio della cintura londinese.

Lord Carey ha detto chiaro a Jeremy Corbyn che non potrà mai diventare primo ministro e governare la Gran Bretagna se non sradicherà l’antisemitismo dal Partito Laburista. In un discorso diretto, Lord Carey ha detto che il disprezzo per gli ebrei persiste negli “angoli bui” dell’Inghilterra, inclusi determinati ranghi Laburisti e prestigiose università.

Bastava leggere Ivanhoe di Walter Scott per capirlo. Ma da Lord Carey viene una conferma autorevole. I commenti sono giunti dopo che il leader dei laburisti stava affrontando le crescenti critiche circa il fallimento nel contrastare osservazioni anti-ebraiche fatte da attivisti, tra cui anche suo fratello. Lord Carey, vice presidente del Consiglio di Cristiani ed Ebrei, ha recentemente definito “scioccante” il linguaggio antisemita usato dai membri del Partito Laburista, spesso sotto forma di attacchi allo Stato di Israele.

In una sinagoga di New York ha citato le parole di un attivista: “Abbiamo inventato Israele salvando gli ebrei da Hitler, che adesso sembra il loro maestro”. Ha riferito che ciò ha avuto ripercussioni anche alla Oxford University, dove il co-presidente del gruppo Laburista degli studenti, il più grande del Paese, si è dimesso dopo che il club ha deciso di sostenere la “settimana dell’apartheid di Israele”.

Alex Chalmers si è detto infastidito dal comportamento dei soci “se sono membri dell’esecutivo che buttano qua e là il termine “Zio”, un termine per gli ebrei… esprimono la loro “solidarietà” con Hamas e difendono esplicitamente le loro tattiche sull’uccisione indiscriminata di civili, o affermano “molte accuse di antisemitismo sono solo i sionisti che gridano “al lupo!”.

Lord Carey ha commentato: “ha continuato a dire “molti studenti del club hanno qualche problema con gli ebrei”. Dovremmo essere allarmati da questa tendenza in una delle più prestigiose università della Gran Bretagna. Non dovrebbero infatti essere tollerati certi linguaggi e comportamenti in un Paese civile”.

Carey ha poi affermato che non voleva suggerire che il partito laburista fosse “zeppo” di antisemitismo, ma che la problematica “è reale” e se Corbyn non prenderà provvedimenti efficaci “dimostrerà che il Partito non è pronto a governare”.

L’ex Arcivescovo, che ha affermato che certi incidenti antisemiti hanno raggiunto i massimi livelli da 30 anni, ha commentato anche l’incontro nel quale Malia Bouattia, ufficiale degli “Studenti Neri” dell’ “Unione Nazionale degli Studenti” ha sorprendentemente affermato che “i musulmani inglesi che cercano la loro libertà democratica, sono comprensibilmente spogliati”.

Ha poi aggiunto: “questa sarà una novità per la maggior parte dei britannici!”. Corbyn la scorsa settimana è stato attaccato dal Consiglio dei deputati ebrei britannici, che ha detto che la sua posizione sul pregiudizio nel partito era “profondamente inquietante”.

Sono poi seguiti i commenti del fratello Piers su Twitter, che descrivono le affermazioni da parte della PM Louise Ellman che aveva affrontato gli attacchi contro gli ebrei come “assurdi”, aggiungendo: “I sionisti non possono far fronte con nessuno che supporti i diritti per la Palestina”.

Una consigliera comunale del Labour è stato sospesa per i tweet antisemiti scandalosamente offensivi, rivela The Mail on Sunday.
La scoperta degli oltraggiosi commenti di Aysegul Gürbüz è l’ultimo di una serie di scandali antisemiti che hanno colpito il partito laburista.

La ventenne, studentessa, è accusata di aver definito Adolf Hitler il “più grande uomo della storia” e ha detto di sperare che l’Iran avrebbe usato un’arma nucleare per “cancellare Israele dalla carta geografica”.

La Gurbuz, musulmana, è diventata l’asre più giovane di Luton, quando l’anno scorso è stata eletta nell’High Town.
Ma la Gurbuz è stata sospesa, dopo la campagna contro l’antisemitismo, per aver pubblicato una serie di post inquietanti su Twitter tra il 2011-2014.

In un tweet, deel gennaio 2013, ha scritto: “E’ disgustoso quanto gli ebrei siano potenti negli Stati Uniti”. In altro post, nel mese di ottobre 2012, ha scritto: “Ed Miliband è ebreo. Non potrà mai diventare primo ministro della Gran Bretagna”. E Adolf Hitler è stato elogiato come il “più grande uomo della storia” in un tweet nel mese di ottobre 2011.

La Gurbuz ha negato di aver scritto i commenti e che potrebbe essere stata la sorella. Un portavoce del Labour ha detto: “L’asre Gurbuz è stata sospesa dal partito laburista in attesa di un’inchiesta”. La sospensione è l’ultima delle indagini di antisemitismo all’interno delle fila del Labour.

Labour peer Baroness Labour Royall sta già conducendo un’inchiesta dopo che il co-presidente dell’Oxford University Labour Club si è dimesso, affermando che “gran parte” dei membri avevano ” un problema con gli ebrei”.

Nelle ultime settimane, il Labour ha due volte sospeso due volte il vice presidente del Woking, Vicki Byrne, per la pubblicazione di tweet antisemiti, e sospeso l’asre Khadim Hussain, ex sindaco di Bradford, per la condivisione di un post di Facebook in cui scriveva:”Nelle scuole si parla solo di Anne Frank e dei sei milioni di sionisti uccisi da Hitler”.

Louise Ellman, parlamentare senior del Labour, ha affermato che non era stato sufficiente per affrontare i problemi di antisemitismo nel partito. Il candidato sindaco laburista per Londra, Sadiq Khan, ha detto che l’antisemitismo è un “simbolo della vergogna” e ha invitato Corbyn ad agire.

Il leader laburista ha risposto che avrebbe immediatamente indagato su “qualsiasi forma di antisemitismo” e dato un “giro di vite”. La Gurbuz frequenta l’ultimo anno alla Warwick University ed organizza anche eventi per l’unione studenti Friends of Palestine Society.
“Dove vivo c’è una buona coesione con la comunità ebraica. Sono scioccata”.

Jonathan Sacerdoti, della campagna contro l’antisemitismo, ha detto: “Questi tweet sono antisemiti. Appaiono sull’account di Aysegul Gurbuz e non c’è difesa che tenga”.

“L’antisemitismo è in aumento in Europa e nel Regno Unito, e i tweet e pareri emanati dal partito sull’argomento non hanno ricevuto alcuna risposta significativa da Jeremy Corbyn. Quanti altri casi dobbiamo vedere prima che il Labour agisca?”.

“Il Consiglio si attende i più elevati standard dai consiglieri e non accetterà alcun comportamento che potrebbe minare la coesione della comunità”.

Immagine 1 di 4
  • Antisemitismo in Inghilterra, scandalo nel Partito Laborista
Immagine 1 di 4

12


PER SAPERNE DI PIU'