Politica Europa

Catalogna: spari contro il seggio. Spagna minaccia: blocchiamo referendum

Catalogna: spari contro il seggio. Spagna minaccia: blocchiamo referendum

Catalogna: spari contro il seggio. Spagna minaccia: blocchiamo referendum (foto Twitter)

BARCELLONA – Spari al seggio in Catalogna: quattro persone sono rimaste lievemente ferite dopo che ignoti hanno sparato contro un seggio con un fucile da caccia la notte scorsa a Manlleu in Catalogna. Lo riferisce il giornale La Vanguardia. I feriti si trovavano sulla porta della scuola Puig Agut, parte di un gruppo di occupanti dei Comitati di difesa del referendum intenzionati a difendere il seggio. La polizia sta indagando, ma non ci sono stati al momento arresti.

Gli spari sono l’esempio del momento di tensione tra il governo spagnolo e gli indipendentisti. Mentre Madrid passa alle minacce per fermare la consultazione sull’indipendenza catalana che si dovrebbe tenere domenica primo ottobre, Barcellona risponde con la sfida: “Se i seggi verranno bloccati troveremo alternative per far votare i cittadini”.

Per il governo centrale si tratta di un referendum illegale, per Barcellona no. Domenica “tutti potranno votare”, ha garantito il governo catalano, chiamando alle urne 5,3 milioni di cittadini; “il referendum non si farà”, ha tuonato in risposta quello spagnolo.

La tensione e l’incertezza sono a livelli altissimi. In Catalogna ci sono ora più di 10mila agenti di polizia inviati da Madrid per impedire il voto in nome della Costituzione del 1978. Ma il 63% dei catalani dice che andrà comunque a votare.

To Top