Blitz quotidiano
powered by aruba

Colonia, Giulietto Chiesa: “Una montatura dei servizi…”

"L’obiettivo? Colpire la Germania, mettere in difficoltà la Germania che ha la responsabilità di avere aperto agli immigrati, estendere il disordine, la paura e la guerra..."

ROMA – “Colonia? Una montatura, ci raccontano una cosa finta. Qualcuno ha approfittato della situazione mettendo in mano agli immigrati dei soldi spingendoli a fare certe cose. L’obiettivo? Colpire la Germania, mettere in difficoltà la Germania che ha la responsabilità di avere aperto agli immigrati, estendere il disordine, la paura e la guerra”. Questa l’opinione di Giulietto Chiesa, giornalista e scrittore. Intervistato dalla Zanzara su Radio 24, Giulietto Chiesa è sicuro: “Esiste un centro politico che vuole questa cosa. Che non è composto solo da quelli che hanno finanziato l’Isis. Sono spezzoni dei servizi segreti americani, israeliani e di altri Paesi. Sicuramente la Turchia e l’Arabia Saudita”. E gli stupri e l’Islam non c’entrano nulla?: “No, no. Io parlo di persone che hanno miliardi da spendere, ricchi che vogliono creare il disordine e la paura nell’Europa. Una specie di Spectre, come nei Tre Giorni del Condor di Pollack. Non è un caso che ammazzano dieci tedeschi a Istanbul. E perché proprio Colonia?

Perché non è successo a Roma o a Londra? Qualcuno mi deve spiegare perché l’Inghilterra è sempre fuori. Vengono colpiti i due Paesi pilastri dell’Europa. Qualcuno ha intenzione di colpire questi Stati, per arrivare a un indebolimento dell’Europa, restringere le libertà”. E di Israele che pensa?: “L’attuale premier è un signore pericoloso, un fanatico religioso che vuole fare la grande Israele e questo è un pericolo. Netanyahu è un criminale di guerra, quello che fa non dovrebbe essere consentito in un mondo civile”. sraele qualche volta si comporta come i nazisti?: “Sì, come nell’operazione Piombo Fuso. Hanno bombardato la popolazione civile in modo indiscriminato. Un di guerra e se fossimo in un mondo civile dovrebbero impedire a Netanyahu di circolare. In alcuni casi Israele si è comportata come i nazisti”.