Politica Europa

Fillon, direttore sua campagna elettorale: “Dimissioni irrevocabili”

Fillon, direttore sua campagna elettorale: "Dimissioni irrevocabili"

Patrick Stefanini,

PARIGI – Patrick Stefanini, direttore della campagna elettorale di Francois Fillon e artefice della sua vittoria alle primarie della destra, ha presentato le sue dimissioni “irrevocabili” dall’incarico. Fillon, contrariamente a quanto affermato in precedenza, le ha accettate. Un comunicato dello staff di Fillon precisa che le dimissioni saranno effettive da domenica, dopo la manifestazione di sostegno a Fillon al Trocadero. Stefanini “sarà sostituito alla direzione della campagna da Vincent Chriqui”.

Intanto si viene a sapere che nel caso di una candidatura all’ultimo minuto di Alain Juppé all’Eliseo, il centrista del MoDem Francois Bayrou, “non cambia posizione”, continuerà ad appoggiare il candidato di En Marche, Emmanuel Macron, con cui si è schierato nei giorni scorsi.

Dopo il PenelopeGate, lo scandalo che travolge il candidato repubblicano Francois Fillon, sono ormai in tanti a chiedere di sostituirlo con l’attuale sindaco di Bordeaux e secondo classificato alle primarie, Alain Juppé, che si è detto pronto a prendere il testimone. Per anni Bayrou aveva ‘scommesso’ proprio sul suo amico Juppé, ma appena pochi giorni fa, quando quest’ultimo sembrava ormai definitivamente fuori dalla corsa, ha deciso di allearsi con Macron.

Ora che un clamoroso ritorno del sindaco di Bordeaux non sembra più impossibile a Parigi tutti si sono interrogati sul crudele dilemma a cui si troverebbe di fronte il leader del ModeM quasi beffato da un imprevedibile destino. Ma lui ha già deciso. “Alain Juppé – ha detto oggi a France 3- è qualcuno che stimo, che apprezzo, che ho sostenuto e atteso”. Ma “non cambio posizione, su questo tema non torno più indietro (…) Sono stabile nelle scelte che faccio”.

To Top