Politica Europa

Francia, il ministro Le Roux come Fillon: le figlie adolescenti, sue assistenti. Si dimette

Francia, il ministro Le Roux come Fillon: le figlie adolescenti, sue assistenti. Si dimette

Francia, il ministro Le Roux come Fillon: le figlie adolescenti, sue assistenti. Si dimette

PARIGI – Il ministro dell’Interno francese, Bruno Le Roux, si è dimesso dal suo incarico, in seguito alle rivelazioni sull’assunzione delle figlie minorenni come collaboratrici in Parlamento. Le dimissioni sono giunte dopo che la procura finanziaria di Parigi ha aperto un’indagine preliminare sul caso. La procura finanziaria è la stessa che indaga sul candidato della Destra, Francois Fillon, travolto dallo scandalo sui presunti impieghi fittizi a moglie e figli all’Assemblée Nationale. Al posto di Le Roux subentra il socialista Matthias Fekl.

Sono una persona onesta, ha detto il ministro dimissionario, ma “non voglio in alcun modo che questo caso possa danneggiare il governo. Le mie responsabilità in materia di lotta al terrorismo, criminalità, gestione dei flussi migratori non permettono di prestare il fianco a nessun tipo di strumentalizzazione” politica.

Tra gli inviti a lasciare il suo incarico, Le Roux aveva ricevuto anche quello del candidato socialista alle presidenziali, Benoit Hamon: “Dimettersi sarebbe più prudente”, aveva detto questo pomeriggio da Bruxelles e Damien Abad, portavoce dello stesso Fillon. Una presa di posizione che ha suscitato scalpore sui social. “Da che pulpito…”, ha scritto qualcuno

Per Bruno Le Roux è stata una tempesta perfetta: il ministro dell’Interno francese, dopo le notizie diffuse da TF1 era stato accusato di aver mpiegato come sue assistenti parlamentari le figlie di 15 e 16 anni. I fedelissimi di Francois Fillon, il candidato della Destra (Les Républicains) travolto da un caso simile, il PenelopeGate, con l’accusa di impieghi fittizi a moglie e figli in Parlamento, hanno subito chiesto che i giudici aprissero al più presto un’inchiesta come hanno fatto per il loro beniamino.

Il ministro socialista ha cancellato tutti gli appuntamenti previsti in agenda ed è stato convocato per spiegazioni dal premier Bernard Cazeneuve. Le due figlie avrebbero cominciato a lavorare per il padre in Parlamento quando erano ancora al liceo con contratti a termine durante le vacanze scolastiche, come ha confermato lo stesso Le Roux.

In particolare, in due periodi le figlie avrebbero occupato un posto di assistente parlamentare una mentre frequentava un corso preparatorio per l’università, l’altra mentre faceva uno stage in Belgio. Il ministro ha spiegato che si trattava di “lavori estivi”, utili per il curriculum. Secondo il “Quotidien”, le due ragazze hanno accumulato rispettivamente 14 e 10 contratti, per una somma totale di 55 mila euro.

To Top