Politica Europa

Francia, Macron proclamato presidente: “Il mondo ha bisogno di noi”

Francia, Macron proclamato presidente: "Il mondo ha bisogno di noi"06

PARIGI – “Il mondo e l’Europa hanno bisogno più che mai di una Francia forte”. Sono state queste le prime parole ufficiali dell’ottavo presidente della quinta Repubblica francese, Emmanuel Macron. A soli 39 anni è il più giovane della storia del Paese. Macron è stato investito ufficialmente dal presidente del Consiglio costituzionale Laurent Fabius che ha annunciato i risultati ufficiali delle elezioni presidenziali.

Alle 10 in punto di domenica 14 maggio, Macron è giunto all’Eliseo, dove è stato accolto dal suo predecessore François Hollande. Dopo il passaggio di consegne il presidente uscente ha lasciato l’Eliseo. Lo ha accompagnato al portone lo stesso Macron. I due hanno scambiato saluti affettuosi, Hollande ha baciato la premier Dame Brigitte, poi un lungo applauso lo ha accompagnato fino all’uscita. Sorridente, ha applaudito anche Macron, ringraziando fino all’ultimo il presidente che lo ha voluto prima come consigliere all’Eliseo, poi come ministro dell’Economia.

“Il 7 maggio i francesi hanno scelto lo spirito di conquista”, ha detto Macron nel suo primo discorso ufficiale dopo la proclamazione. “C’è bisogno di una Francia che sappia inventare il futuro. La mia prima esigenza sarà di restituire ai francesi la fiducia in sé stessi che per troppo tempo è stata indebolita. Sarà un lavoro lento, esigente ma indispensabile”, ha affermato il nuovo presidente.

La Francia è forte soltanto se prospera” ha aggiunto. “Insieme daremo l’esempio di un popolo che sa affermare i suoi valori e principi, quelli della democrazia e della Repubblica”. Ha poi reso omaggio, nominandoli, ai suoi sette predecessori, da Charles de Gaulle a Francois Hollande. “Il lavoro sarà liberato – ha detto ancora – le imprese saranno sostenute, la creazione e l’innovazione saranno al centro della mia azione”.

Macron ha fatto sapere che annuncerà il nome del primo ministro soltanto lunedì Nei giorni scorsi era circolata voce che avrebbe annunciato il suo premier già nella giornata di domenica, ma oggi il segretario di En Marche!, Richard Ferrand, presente all’Eliseo fra gli invitati, ha fatto sapere che per conoscere il nome del primo ministro bisognerà attendere un altro giorno.

La prima nomina da presidente va invece ad Alexis Kohler, scelto come nuovo segretario generale dell’Eliseo. Kohler, 43 anni, è stato capo di gabinetto di Macron quando era ministro dell’Economia nel governo Valls. Kohler ha un percorso tipico delle “grandes ecoles” francesi (Essec e Ena). E’ stato direttore al Tesoro poi è stato al Fondo monetario internazionale, quindi all’Agenzia delle partecipazioni statali.

To Top