Politica Europa

Germania. Martin Schulz non sfonda. Nel Saarland Cdu di Merkel dà dieci punti alla Spd

Germania. Martin Schulz non sfonda. Nel Saarland Cdu di Merkel dà dieci punti alla Spd

Germania. Martin Schulz non sfonda. Nel Saarland Cdu di Merkel dà dieci punti alla Spd

ROMA – Germania. Martin Schulz non sfonda. Nel Saarland Cdu di Merkel dà dieci punti alla Spd. La Cdu di Angela Merkel resta saldamente il primo partito dello stato federale del Saarland, una prova elettorale molto attesa specie per testare la forza dei socialdemocratici guidati da Martin Schulz che i sondaggi, un po’ a sorpresa, avevano fin qui innalzato a unico candidato sfidante credibile della decennale egemonia della cancelliera.

Secondo le prime proiezioni di Zdf e Ard, la Cdu è primo partito nel Saarland con un risultato fra il 40,2 e il 40,8%, mentre l’SPD resta indietro di dieci punti fra il 29,5% e il 30%. Verdi e Fdp restano fuori dal Parlamentino regionale.

“Ci sono giorni buoni e meno buoni: non direi che quello di oggi appartiene a quelli buoni per l’SPD”. Lo ha detto il leader dei socialdemocratici tedeschi Martin Schulz, commentando il risultato delle elezioni nel Saarland. “Sono un vecchio calciatore”, ha aggiunto, “e i giorni meno buoni rappresentano una motivazione”. “L’aspetto positivo è che a gennaio eravamo al 24%, e abbiamo comunque recuperato molto. Ma stasera non abbiamo raggiunto l’obiettivo”, ha aggiunto nel suo statement. In un’intervista alla Zdf, il candidato alla cancelleria contro Angela Merkel ha poi sottolineato: “Abbiamo sei mesi davanti a noi (per le elezioni federali, ndr) e due elezioni amministrative. Guardiamo avanti con ottimismo”.

Quindi si va verso la conferma della presidente Annette Kamp-Karrenbauer, amministratrice fin qui molto apprezzata, mentre non è riuscita la rimonsta della socialdemocratica Anke Rehlinger, che ultimamente aveva visto lievitare i consensi, trainata dall’effetto Schulz (l’esplosione dei consensi per l’Spd è coincisa discesa in campo dell’ex presidente del Parlamento europeo). (La Stampa)

To Top