Blitz quotidiano
powered by aruba

Grecia, Alexis Tsipras annuncia: “Europa ci taglia debito”

ATENE – Alexis Tsipras annuncia che l’Europa taglierà il debito della Grecia e che la decisione verrà di fatto ufficializzata il prossimo 24 maggio. Secondo il primo ministro greco quello di oggi 10 maggio per la Grecia è “un giorno importante” e il 24 maggio, data del consiglio europeo, sarà il giorno della svolta. La decisione dell’Eurogruppo di lunedì, spiega sempre Tsipras, apre la strada a un alleggerimento del debito e le misure di salvaguardia su cui si è trovato l’accordo a Bruxelles non dovranno necessariamente essere applicate.

In realtà non è tutto oro quel che luccica. Perché è del tutto escluso un taglio semplice e diretto del debito. L’Europa non può e non intende accettare una soluzione del tipo: “Ci devi 1000, facciamo 900”. E allora? La soluzione, l’oggetto dell’annuncio di Tspiras si riferisce con tutta probabilità, ad una dilazione del debito con ulteriore abbassamento del tasso di interessi. Comunque per la Grecia una boccata d’aria e per Tsipras una significativa vittoria politica.

Qualche giorno fa il Financial Times aveva ipotizzato una dilazione.  Per il debito della Grecia fra le varie opzioni allo studio all’interno dell’area euro ci sarebbe un’estensione di cinque anni della scadenza dei finanziamenti concessi con il secondo programma di salvataggio, aveva scritto il quotidiano economico citando un documento dell’Esm, in cui si fissa al 2% il tasso di interesse sui prestiti e si precisa che i pagamenti annuali della Grecia possono, fino al 2050, essere al massimo pari all’1% del pil. Le misure – secondo Handesblatt – riguarderebbero 130,98 miliardi di euro di prestiti su un totale di 144,5 miliardi di euro del secondo salvataggio.