Politica Europa

Grecia, Varoufakis denunciato per “piano B”: rischia processo per alto tradimento

Grecia, Varoufakis denunciato per "piano B": rischia processo per alto tradimento

Yanis Varoufakis (Foto Lapresse)

ATENE – L’ex ministro delle Finanze greche, Yanis Varoufakis, rischia il processo per il cosiddetto “piano B” per i pagamenti e il passaggio dall’euro alla dracma rivelato nei giorni scorsi. La Corte Suprema ellenica ha trasmesso al Parlamento due cause intentate da comuni cittadini greci contro l’economista. L’assemblea deve ora deve decidere se revocare o meno l‘immunità all’ex ministro delle Finanze, tutt’ora deputato di Syriza, in modo che possa affrontare un processo. Sembra però improbabile che conceda l’autorizzazione, dal momento che si tratta di accuse politiche.

Una delle due cause è stata intentata da Apostolos Glenzos, sindaco del paese di Stylida (6.100 anime, a nord di Atene) e leader del piccolo partito ‘Telia’ (Perfetto) ispirato alle idee del Movimento 5 Stelle. La seconda dall’avvocato Panagiotis Giannopoulos. I due hanno depositato le loro denunce dopo che sono state rese di dominio pubblico le dichiarazioni fatte da Varufakis nelle quali l’ex ministro ha rivelato il suo piano per creare un sistema parallelo e segreto di pagamenti per favorire il ritorno della dracma in Grecia.    

Il piano dell’ex ministro ha suscitato un putiferio tra i partiti dell’opposizione, i quali hanno chiesto al premier Alexis Tsipras che Varoufakis sia cacciato da Syriza mentre alcuni deputati sono arrivati ad accusarlo di tradimento. 

To Top