Blitz quotidiano
powered by aruba

Nigel Farage “15mila sterline/giorno soldi Ue” per scorta

LONDRA – Nigel Farage, leader inglese pro Brexit, avrebbe usato i soldi dei fondi europei per pagare la sua scorta bel 15mila sterline al giorno. Questa la bufera che ha travolto il leader euroscettico, che come motivazione all’uscita della Gran Bretagna dall’Unione europea spesso adduce proprio lo spreco di soldi che si fa a Bruxelles. Dimenticando però di citare come lui stesso spenda quei soldi, scrivono i quotidiani inglesi che hanno fatto scoppiare le polemiche.

Le pesanti accuse di cui dovrà rispondere Farage sono state pubblicate dal quotidiano britannico Daily Mail, che spiega come la scorta personale costerebbe circa 19mila euro al giorno. Tutto a carico dei contribuenti, dato che secondo le accuse avrebbe utilizzato i 2,5 milioni di sterline di fondi europei destinati al gruppo Europe of Freedom and Direct Democracy, scrive Francesco Zaffarano sul Secolo XIX, lo stesso a cui è iscritto il Movimento 5 Stelle:

“Per proteggersi da eventuali aggressori l’europarlamentare si appoggia a un’agenzia privata, la Secura Associates, composta da ex militari. E il conto è salatissimo. La scorta segue Farage ovunque e dalla fatture emesse emerge un mondo: per partecipare a cinque eventi nell’Essex, di cui uno in una bocciofila, l’europarlamentare è arrivato a spendere ben 58mila sterline (oltre 74mila euro).

Di manifestanti o contestatori neanche l’ombra ma, per difendere il porta insegne della campagna referendaria a favore della Brexit, questo e altro. Tra le fatture emesse dall’agenzia e inviate al Parlamento europeo, stando ai documenti ottenuti dal Daily Mail, ci sarebbero anche 10mila sterline (12mila euro) per proteggere Farage durante un animato comizio al piano sotterraneo di uno strip club. Anche qui nessun manifestante, ma non si può mai sapere”.


PER SAPERNE DI PIU'