Politica Europa

Rimini, la Polonia vuole l’estradizione dei 4 arrestati per lo stupro in spiaggia

Rimini, la Polonia vuole l'estradizione dei 4 arrestati per lo stupro in spiaggia

Rimini, la Polonia vuole l’estradizione dei 4 arrestati per lo stupro in spiaggia

ROMA – La Polonia chiederà l’estradizione dall’Italia dei quattro presunti autori della violenza s******e nei confronti di una turista polacca e nell’aggressione del suo compagno, avvenuta sulla spiaggia di Miramare di Rimini nella notte fra il 25 e il 26 agosto.

Il viceministro Patryk Jaki aveva già dichiarato, dopo i terribili episodi, che per i quattro si doveva applicare “la pena di morte e torture” per scoraggiare gli altri a commettere tali crimini.

I quattro fermati sono un 20enne richiedente asilo congolese (Guerlin Butungu, l’ultimo a essere arrestato , due fratelli marocchini, di 15 e 16 anni, nati in Italia e un 17enne nigeriano. I tre minorenni si trovano al carcere minorile bolognese di via del Pratello, l’unico maggiorenne dietro le sbarre a Rimini.

Intanto la Procura per i minorenni di Bologna si appresta a chiedere la custodia cautelare in carcere per i tre giovanissimi. Le udienze di convalida dei fermi emessi nei confronti dei tre sono fissate per domani davanti al Gip del tribunale per i minori di via del Pratello.

To Top