Blitz quotidiano
powered by aruba

Russia: con la Nato che si espande a est, Putin tifa Trump

ROMA – Russia: con la Nato che si espande a est, Putin tifa Trump. Esiste, nonostante sui media non se ne parli con il dovuto rilievo, una questione di carattere geopolitico che preoccupa la leadership della Russia: l’estensione graduale a est dell’Alleanza atlantica. Fabio Squillante su Agenzia Nova riferisce di due eventi concomitanti che giustificano i timori di Putin: da una parte il dibattito in Finlandia e Svezia sulla loro eventuale partecipazione alla Nato, dall’altra le manovre militari in Moldova che hanno visto la presenza di 200 militari Usa.

Lunedì 2 maggio 2.300 militari finlandesi danno il via ad importanti esercitazioni, cui partecipano 185 militari statunitensi. E’ un segnale che a Mosca viene considerato con estrema attenzione, anche per via del dibattito accesosi nel mondo politico finlandese e svedese, circa la possibile adesione dei due paesi alla Nato. Il giorno dopo, martedì 3 maggio, è la Moldova ad avviare esercitazioni, di portata assai più limitata, cui partecipano comunque duecento militari statunitensi provenienti dalla Romania. Tanto la Moldova, ex repubblica sovietica, quanto la Finlandia, sono paesi finora neutrali […]

 

 

La più accreditata candidata democratica, Hillary Clinton, durante il suo mandato alla guida del dipartimento di Stato, proseguì sostanzialmente la politica di robusto contenimento della Russia che fu propria della presidenza del marito, Bill Clinton. L’unico candidato repubblicano rimasto per ora in campo, Donald Trump, ha apertamente espresso la propria ammirazione per il presidente Vladimir Putin, affermando di voler dare una svolta alla politica nei confronti della Russia, assumendo invece un atteggiamento più muscolare verso la Cina. E’ in lui che ora il leader del Cremlino ripone le proprie speranze. (Fabio Squillante, Agenzia Nova)