Politica Europa

“Viktor Orban come i terroristi islamici”: tensione Ungheria-Olanda per la frase dell’ambasciatore

"Viktor Orban come i terroristi islamici": tensione Ungheria-Olanda per la frase dell'ambasciatore

“Viktor Orban come i terroristi islamici”: tensione Ungheria-Olanda per la frase dell’ambasciatore

BUDAPEST – “Il governo di Viktor Orban è come i fondamentalisti islamici”: questa frase dell’ambasciatore olandese in Ungheria rischia di far esplodere una crisi diplomatica tra L’Aja e Budapest. 

L’ambasciatore Gajus Scheltema, giunto a fine mandato, ha paragonato l’atteggiamento del governo ungherese a quello dei terroristi islamici. Come conseguenza il ministro degli esteri ungherese, Peter Szijjarto, ha richiamato in patria, per un periodo indeterminato, il suo ambasciatore in Olanda e si dice pronto ad ulteriori misure se l’Aja non presenterà scuse ufficiali.

Scheltema aveva espresso critiche anche in merito alla campagna denigratoria contro il miliardario filantropo ungherese naturalizzato statunitense George Soros, accusato dal governo di Orban di voler “far invadere l’Europa di migranti musulmani”.

A sollevare l’indignazione di Budapest è stato però in particolare un parallelismo che il diplomatico ha fatto fra il metodo di Budapest di “creare nemici per propaganda” con i metodi dei fondamentalisti islamici.

Il ministro degli esteri, Peter Szijjarto, ha respinto le dichiarazioni ed ha chiesto all’Aja se queste corrispondano alla posizione dei Paesi Bassi. “Sospendiamo i nostri rapporti diplomatici finché non avremo una risposta chiara”, ha detto. L’opposizione democratica accusa il governo Orban di far isolare sempre di più l’Ungheria dall’Europa.

To Top