Blitz quotidiano
powered by aruba

Boldrini e la Commissione per frenare odio verso rom e islam

ROMA – Una Commissione parlamentare per frenare l’odio versoo rom, musulmani, immigrati, ma anche donne e persone omosessuali: è la Commissione contro l‘hate speech, il linguaggio d’odio, il razzismo, la xenofobia, l’omofobia, il sessismo.

La Commissione è presieduta dalla presidente della Camera, Laura Boldrini, e composta da un deputato per ogni gruppo politico affiancati da organizzazioni che lavorano nel settore. Tra questi, Amnesty International, Arci, 21 luglio, Lunaria, Carta di Roma, Consiglio d’Europa, Cospe, Human Rights Watch, Istat, Unhcr, Fidr ed esperti quali il linguista Tullio De Mauro e i sociologi Ilvo Diamanti e Chiara Saraceno.

I parlamentari che comporranno la Commissione sono Milena Santerini, Paola Binetti, Giuseppe Brescia, Elena Centemero, Stefano Dambruoso, Florian Kronbichler, Giovanna Petrenga, Pino Pisicchio, Barbara Pollastrini, Barbara Saltamartini.

Come spiega il sito Carta di Roma, 

attraverso lo studio e ricerca, la realizzazione di audizioni per l’analisi e l’approfondimento dei temi e la valorizzare delle buone pratiche, la commissione imiterà il modello già sperimentato che ha portato all’emanazione della Carta dei doveri di internet. Il primo obiettivo da raggiungere sarà quello di un “rapporto sull’odio in Italia“, focalizzato sull’intolleranza e il razzismo espressi online.

L’iniziativa è nata sulla scia dell’azione svolta in materia dal Consiglio d’Europa, che dal 2012 al 2014 ha condotto una campagna contro l’istigazione all’odio online, sollecitando un ruolo attivo dei legislatori nazionali attraverso l’introduzione della figura del Relatore generale sul razzismo e l’intolleranza. L’incarico, nel caso italiano, è stato affidato alla deputata Milena Santerini.