Politica Italia

Procuratore Siracusa: “Contatti ong-trafficanti? A me non risulta”

Procuratore Siracusa: "Contatti ong-trafficanti? A me non risulta"

Procuratore Siracusa: “Contatti ong-trafficanti? A me non risulta”

SIRACUSA – Francesco Paolo Giordano: “A me non risulta esserci alcun legame ong-trafficanti“. Carmelo Zuccaro: “Esistono legami tra ong e trafficanti”. A parlare sono due pm, uno di Siracusa, il primo, l’altro di Catania, il secondo. Siracusa e Catania, non Enna e Bolzano. Eppure nonostante la loro vicinanza, uno contraddice l’altro sui presunti legami tra ong e trafficanti di migranti.

A noi come ufficio non risulta nulla per quanto riguarda presunti collegamenti obliqui o inquinanti tra ong o parti di esse con i trafficanti di migranti. Nessun elemento investigativo”, ha detto il procuratore di Siracusa, Francesco Paolo Giordano, in Commissione Difesa del Senato. Il magistrato ha aggiunto che ci sono ong più collaborative con l’autorità giudiziaria e altre meno, ma ciò “non l’abbiamo mai interpretato come un ostacolo alle indagini, ma come un atteggiamento ideologico, una sorta di coerenza, loro sono a favore del migrante non a favore della polizia”.

San raffaele

E con la procura di Catania quindi come ci si comporta? “Non c’è nessuna sovrapposizione di competenza territoriale, noi come Siracusa – ha spiegato il pm di Siracusa – siamo competenti sul tratto di mare che si affaccia sul nostro circondario che non va oltre le 12 miglia. Siamo inoltre competenti in quanto la giurisprudenza stabilisce che il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina si consuma con qualsiasi atto diretto a favorirla e questo può iniziare anche in acque internazionali. La procura di Catania ha la stessa competenza sul mare territoriale di sua pertinenza e poi come procura distrettuale ha la competenza di tutto il distretto e dunque Siracusa inclusa”.

Intanto Salvini anche oggi è tornato all’attacco. “Ong? Ci aspettiamo i primi arresti. C’e’ qualcuno che non fa volontariato, ma fa soldi sulla pelle di questi disgraziati”, ha detto Matteo Salvini incontrando i giornalisti a Catania, dopo avere dormito nel Cara di Mineo. “C’è qualcuno al soldo degli scafisti, c’è qualcuno che sta facendo pulizia etnica sia in Africa sia in Italia. Aspettiamo i primi arresti e i primi sequestri di imbarcazioni. Un Paese serio comincia a sequestrare delle imbarcazioni. Purtroppo al Governo abbiamo – ha proseguito – o gente poco seria”.

To Top