Blitz quotidiano
powered by aruba

Affitti Roma a sbafo: a Sel e FdI 13 euro al mese, al Pd…

Affitti Roma a prezzi stracciati: al Comune 12,91 euro al mese per una sede al centro, estrema destra ed estrema sinistra stesso privilegio

ROMA – Affitti Roma a sbafo: a Sel e FdI 13 euro al mese, al Pd… Sel e Fratelli d’Italia pagano 12,91 euro per i locali di via delle Terme di Traiano a Roma. Per la storica sezione dei Giubbonari il Pd deve al Comune 170mila euro di arretrati. Prezzi stracciati e morosità congenita: nella polemica sugli immobili generosamente concessi dal Comune a privati, a partiti, ad associazioni laiche e religiose gli stessi partiti fanno la parte dei fustigatori di un malcostume che da anni contribuiscono ad alimentare.

Il dossier entra ed esce dai cassetti a scadenze fisse. Ora è il turno del commissario straordinario di Roma Capitale, Francesco Paolo Tronca, che “ha disposto l’avvio immediato di due gruppi interforze che cominceranno ad operare già dalle prossime ore” sul caso degli affitti Roma. “Il timore è che in questo censimento parziale ci possano essere migliaia di immobili non inseriti e quindi un fenomeno del sommerso che sicuramente va portato alla luce”, ha dichiarato. Ma intanto sugli affitti noti si è proceduto in maniera schizofrenica.

Ci provò anche Ignazio Marino, ma poi un consigliere di opposizione documentò la circostanza “che in via dei Volsci a San Lorenzo, c’è anche la sede della onlus Imagine, quella del sindaco che paga 162 euro mese” per una concessione spuntata fuori nel 2005.

“Affitti Roma a prezzi stracciati”, finì su un binario morto, come tante altre altisonanti crociate. Strepiti dei rappresentanti dei partiti in favore di telecamera, reazioni indignate quando si minaccia di iniziare a fare sul serio. “L’agibilità politica va garantita. Ne parleremo un’altra volta”, rispondono dalle segreterie. Come se mettere a profitto gli immobili del Comune fosse un attentato alle libertà democratiche. E tutto resta come prima, segnala Simone Canettieri sul Messaggero.

E intanto è andata avanti la battaglia politica a colpi di mattonate tra i partiti sempre attenti però a non aumentarsi mai il canone a vicenda. Per non parlare poi delle concessioni date alle associazioni religiose. Via dei Bresciani, stradina a pochi metri da Campo de’ Fiori. Ai civici numero 1 e 2 c’è un palazzo di tre piani. E’ abbastanza spazioso: 872 metri quadri affittato a un’associazione religiosa. Che giustamente non si pone tante domande. Si chiama I silenziosi operai della croce. A quanto ammonta il loro affitto? Ben 6 euro al mese. Problema che non si pone per il Vicariato di Roma: 84 metri all’ultimo piano in via Cialdini sono dati a titolo gratuito dal Comune. (Simone Canettieri, Il Messaggero)