Blitz quotidiano
powered by aruba

Alfano: “Utero in affitto reato da punire con il carcere”

Il leader di Ncd prende posizione in vista dell’approdo a Palazzo Madama del disegno di legge sulle unioni civili: "La stepchild adoption rischia di portare il Paese verso l’utero in affitto, verso il mercimonio più ripugnante che l’uomo abbia saputo inventare".

ROMA – “Vogliamo che l’utero in affitto diventi un reato universale e venga punito con il carcere”. A dirlo, in un’intervista ad Avvenire, il leader di Ncd e Ministro dell’Interno Angelino Alfano.

“La stepchild adoption (l’istituto che consente l’adozione da parte di un partner del figlio naturale o adottivo dell’altro partner) rischia davvero di portare il Paese verso l’utero in affitto, verso il mercimonio più ripugnante che l’uomo abbia saputo inventare. Se l’Italia avrà una legge che consente la stepchild alle coppie gay il giorno dopo avvieremo una grande raccolta di firme per il referendum abrogativo. E io sarò in prima linea”.

Parole dure, quelle pronunciate da Alfano che dice: “Utero in affitto deve essere punito con il carcere come i reati sessuali”.