Blitz quotidiano
powered by aruba

Angelo Malerba (M5s): “Disturbo mentale improvviso”

ALESSANDRIA – Angelo Malerba, il capogruppo al Consiglio comunale di Alessandria del Movimento 5 stelle arrestato in flagranza mentre rubava 100 euro da un portafogli in un armadietto della palestra, si difende. Il suo avvocato, Massimo Martinelli, dice: “Si tratta di un disturbo mentale improvviso”.

La linea della difesa sembra tracciata. Malerba, già candidato sindaco di Alessandria nel 2012, durante l’interrogatorio si è avvalso della facoltà di non rispondere.

“Per come è stata ricostruita, è una vicenda che appare inverosimile, conoscendo la persona coinvolta, a meno di non ipotizzare un disturbo mentale improvviso”, ha detto l’avvocato Martinelli.

Ma secondo quanto trapelato giovedì 10 marzo, giorno dell’arresto, da tempo i carabinieri seguivano strani movimenti negli spogliatoi della palestra: per questo è stato possibile l’arresto in flagranza.

In mattinata il Movimento 5 Stelle di Alessandria ha chiesto le dimissioni da consigliere comunale di Malerba. La richiesta arriva subito dopo l‘espulsione dai pentastellati dell’ex candidato sindaco di Alessandria.

“Siamo umanamente addolorati, ma il M5S è questo. Da noi anche chi ruba in un armadietto di una palestra va a casa – è la comunicazione dei 5 Stelle -. Pensate se tutti si comportassero come noi. L’onestà tornerà di moda”.

E’ attesa per oggi, venerdì 11 marzo, la convalida dell’arresto (Malerba si trova ai domiciliari) e il processo per direttissima.