Politica Italia

Animali nei circhi, decade l’emendamento a favore. “Vittoria animalista”

Animali nei circhi, decade l'emendamento a favore. "Vittoria animalista"

Animali nei circhi, decade l’emendamento a favore. “Vittoria animalista”

ROMA – Primo passo verso l’abolizione degli animali nei circhi. Dopo il via libera dei giorni scorsi, il governo ha cambiato parere sull’emendamento alla Delega per il codice dello spettacolo che avrebbe portato non alla loro eliminazione, ma solo alla riduzione.

L’emendamento firmato Ranucci-Fasiolo (Pd) avrebbe annullato il cambiamento previsto nel Disegno di Legge del ministro Franceschini che cancellava dal testo la “graduale eliminazione” degli animali nei circhi per sostituirla con la “graduale diminuzione”. Il governo ha cambiato parere e si è detto contrario e, complice anche l’assenza del proponente, l’emendamento è praticamente decaduto.

Viva soddisfazione è stata espressa dalla presidente del gruppo Misto Loredana De Petris che “ringrazia tutti i senatori” che si sono impegnati con lei per la “difesa degli animali”. “La prima importante vittoria delle quattro necessarie”, sottolinea la Lav (Lega anti-vivisezione) aggiungendo che questa via è stata già seguita in “50 Paesi nel mondo. Siamo molto soddisfatti per l’esito di questo primo round, terremo alta la guardia affinché il voto dell’Aula previsto per fine mese confermi quanto chiede la stragrande maggioranza degli italiani, l’effettiva tutela degli animali e il rilancio dello spettacolo circense umano”.

To Top