Politica Italia

Banca d’Italia: il Governo conferma Visco. Boschi e Del Rio si danno malati al Cdm

banca-italia-visco-renzi

Banca d’Italia: il Governo conferma Visco. Boschi e Del Rio si danno malati al Cdm

ROMA – Banca d’Italia: il Governo conferma Visco. Boschi e i ministri “renziani” disertano il Cdm. Il Consiglio dei ministri ha confermato Ignazio Visco come Governatore della Banca d’Italia. Alla riunione del Consiglio dei ministri erano assenti alcuni ministri, Graziano Delrio, Beatrice Lorenzin, Maurizio Martina, Maria Elena Boschi e Luca Lotti. Maurizio Martina, è impegnato a Napoli con la conferenza programmatica del Pd da lui organizzata in quanto vicesegretario dei Dem; Luca Lotti è impegnato oggi a Modena e Beatrice Lorenzin è in Sicilia. Sarebbero invece assenti per motivi di salute Graziano Delrio e Maria Elena Boschi.

Dopo le roventi polemiche dei giorni scorsi spicca come dato politico l’assenza dei ministri “renziani” al Cdm, Maria Elena Boschi in testa. Il segretario dem Matteo Renzi aveva infatti affrontato il nodo banche puntando dritto al presidio della vigilanza italiana e al suo governatore con una mozione parlamentare che in pratica dava il benservito a Visco. Mozione respinta dal Governo Gentiloni che ha preferito invece preservare l’autonomia della Banca d’Italia senza procedere a una nomi a esterna e anzi ribadendo la fiducia a Visco.

Renzi: “Non condivido la scelta ma rispetto Gentiloni”. La conferma di Ignazio Visco alla guida della Banca d’Italia non ha incrinato il rapporto di Matteo Renzi con Paolo Gentiloni. Lo ha detto oggi il segretario del Pd a Bruno Vespa per il suo libro ‘Soli al comando’ in uscita venerdì 3 novembre per Mondadori Rai Eri. Alla domanda di Vespa se la vicenda Banca d’Italia abbia guastato il rapporto tra i due, Renzi risponde. “No. Il nostro è un rapporto di lunga data. L’ho difeso quando lo volevano estrometterlo dalle liste nel 2013, l’ho proposto ministro degli Esteri sorprendendo tanti nel novembre 2014, l’ho suggerito come presidente al mio posto nel 2016. Credo che abbia fatto bene il suo lavoro, sempre. Non condivido una sua scelta, quella di Visco, ma rispetto il presidente del Consiglio e le sue funzioni. E abbiamo mille battaglie da fare insieme, ancora”.

To Top