Politica Italia

Berlusconi: “Beppe Grillo voleva essere sempre pagato in nero”

Berlusconi: "Beppe Grillo voleva essere sempre pagato in nero"

Berlusconi: “Beppe Grillo voleva essere sempre pagato in nero”

ROMA – Berlusconi: “Beppe Grillo voleva essere sempre pagato in nero”. Parla poco di questi tempi, è descritto come in ascolto per “tastare il polso del Paese”, ma il Berlusconi intervistato da Il Giornale ha lanciato una bella bordata contro il Movimento 5 Stelle e il suo leader che, ricorda, “non ha voluto mai nelle sue tv perché pretendeva di esser pagato in nero”.

Gli esponenti del Movimento 5 Stelle sono “ancor più pericolosi dei comunisti del ’94”, “sono la mia più grande preoccupazione, non da politico, ma da italiano. La cosa migliore da fare se andassero al governo, sarebbe cambiare Paese”, ha dichiarato Silvio Berlusconi.

“Naturalmente è un paradosso”, sottolinea, “ma se ci dovesse essere una certa forza al potere, io credo che non avremmo di fronte un avvenire positivo. Al contrario. Si figuri che non ho mai fatto lavorare Grillo nelle mie tv perché voleva sempre essere pagato in nero. Possiamo consegnare il Paese a questa gente qua? L’Italia sta correndo un grave pericolo per la democrazia e il nostro dovere è quello di impedirlo”.

To Top