Blitz quotidiano
powered by aruba

Berlusconi ha incassato 60 mln in dividendi dalle holding

ROMA – Tra fine febbraio e inizio marzo Silvio Berlusconi ha incassato quasi 60 milioni di euro in dividendi dalle holding che formano l’architettura societaria con cui controlla il 63% di Fininvest e che vede come azionisti di minoranza i suoi 5 figli. Il dettaglio dei guadagni di Berlusconi ricavati dai dividendi a valere sui rispettivi risultati dello scorso settembre, (tutti i bilanci chiusi in utile) dalle casseforti societarie denominate Italiana Prima, Seconda, Terza e e Ottava è fornito da Andrea Giacobino su Italia Oggi.

Nel dettaglio 19 milioni sono arrivati dalla Prima, 14,5 milioni dalla Seconda, 6,3 milioni dalla Terza e 20 milioni dalla Ottava. Come se non bastasse, la Fininvest, dopo la chiusura dell’esercizio, gli ha fatto un altro regalo a titolo di circa 57 milioni di dividendo straordinario, per assicurarsi anche il prossimo anno una maxicedola: 16 milioni alla Prima, 14,7 milioni alla Seconda, 7,3 milioni alla Terza e 19,1 milioni alla Ottava. (Andrea Giacobino, Italia Oggi)

Consiglio di Stato: Berlusconi non è un mero socio Fininvest. A questo proposito, cioè la sua posizione societaria, Berlusconi non è un mero socio, ma controlla una serie di società che, a loro volta, detengono la maggioranza di Fininvest. E il provvedimento impugnato “imponendo l’alienazione delle azioni di Mediolanum detenute da Fininvest incide sulla posizione di controllo, che, risalendo la catena societaria, Silvio Berlusconi esercita in Mediolanum”.

Lo scrive il Consiglio di Stato nella sentenza con cui ha accolto il ricorso di Berlusconi contro la vendita, imposta da Bankitalia, della quota eccedente il 9,9% (circa un 20%) nel gruppo finanziario nel quale Fininvest è socia insieme alla famiglia Doris.