Politica Italia

Buche a Roma, Virginia Raggi: “Otto mesi per le gare, ma i lavori stanno partendo”

Buche a Roma, Virginia Raggi: "Otto mesi per le gare, ma i lavori stanno partendo"

Buche a Roma, Virginia Raggi: “Otto mesi per le gare, ma i lavori stanno partendo” (Foto Ansa)

ROMA – Buche a Roma, la sindaca Virginia Raggi si difende: “Per le gare ci sono voluti tra i 6 e gli 8 mesi, ma i lavori stanno partendo”, ha detto in una intervista al Fatto quotidiano, promettendo un’accelerazione su uno dei maggiori problemi della Capitale. “A Roma – spiega Raggi – ci sono 8mila chilometri di strade, di cui 800 di competenza del Comune. Tutto il resta spetta ai Municipi, a cui abbiamo dato le risorse”.

Raggi allarga la sua difesa a tutto il partito: “Dicono che noi 5Stelle siamo inesperti, inadatti. Ma dove governiamo risaniamo i danni dei cosiddetti esperti. Lo sto facendo anch’io, col tempo necessario per ripartire dopo le devastazioni. Talvolta la tempistica non soddisfa i cittadini. Ma abbiamo eliminato l’eterno ricorso all’affidamento diretto”.

La sindaca del Movimento 5 stelle ha parlato anche dell’annoso tema dei rifiuti che attanaglia Roma, tanto da essere finita in passato anche sulle prime pagine di quotidiani internazionali come il New York Times: 

“Percepiamo anche noi il malessere. Ma è inevitabile, dopo anni di abbandono. Dobbiamo riorganizzare tutto il settore. Fino a quando c’era Malagrotta, la discarica più grande d’Europa, tutto finiva lì. Poi nel 2013 l’hanno chiusa all’improvviso, senza un piano alternativo. Ed è emerso un sistema del tutto insufficiente. Bisogna ragionare sul lungo periodo, e il primo passo è la riduzione dei rifiuti. Ci doteremo di tre nuovi impianti per il compostaggio, per iniziare: per farli può bastare un anno”.

Per evitare una nuova emergenza la sindaca indica la “programmazione” come soluzione, lamentando che “il piano regionale dei rifiuti è fermo dal 2013”. Ma con il governatore Nicola Zingaretti, assicura, non è in corso “nessuna guerra”, bensì “contatti continui. Ma la Regione aggiorni quel piano”, dice.

Quanto alla riorganizzazione delle partecipate, “il termine dato dal ministro Madia ai Comuni per riorganizzare le municipalizzate è stato prorogato da marzo a settembre. E quel tempo in più ci sarà utile. Sono aziende con un giro d’affari da 1,7 miliardi”.

Raggi respinge al mittente le critiche di Matteo Renzi e del Pd: “Il governo e la politica dovrebbero badare all’occupazione”, dice Raggi. “Da Alitalia a Sky, fino al settore navale, si stanno smantellando posti di lavoro. E il Pd non sta dando soluzioni. Una campagna contro una persona è da politichetti. Sky ha iniziato a preparare il trasferimento due anni fa. È un problema nazionale”.

To Top