Politica Italia

Cecile Kyenge: “I migranti sono una risorsa. I fascisti sono pericolosi”

cecile-kyenge

Cecile Kyenge: “I migranti sono una risorsa. I fascisti sono pericolosi”

ROMA – “Migranti una risorsa, più pericolosi i fascisti che ci sono in Italia” dice, intervistata da La Zanzara, Cecile Kyenge.

Che poi aggiunge: “Se me lo chiedono, mi candido al Parlamento italiano. Se è un dovere pe il Paese lo faccio, anche se in Europa sto bene. Una persona di colore in Parlamento sarebbe un bel segnale, in questo momento”.

“Il wi-fi gratis per gli immigrati è un diritto umano”, ha detto ancora la Kyenge. “Non è uno scandalo – dice la Kyenge – lo dice anche l’Onu che è un diritto per tutti quello di comunicare e di parlare con i familiari. Loro ne hanno bisogno come tanti altri, è un diritto umano, è giusto per le persone che non hanno possibilità di pagare”. “Piuttosto che Salvini – dice ancora l’europarlamentare Pd – meglio un’Italia governata da Papa Francesco. Non c’è da scegliere, se devo farlo meglio il Pontefice”. Poi liquida il presidente americano Trump così: “Malato, idiota e razzista”. “Mi sento italiana come Salvini”, aggiunge la Kyenge. Che poi incorona il presidente della Camera Laura Boldrini: “E’ già una leader, non le manca niente. Potrebbe fare tranquillamente il presidente del Consiglio, anche il presidente della Repubblica”.  “I migranti – dice – sono una risorsa, sono più pericolosi i fascisti che ci sono in Italia. Che sono aumentati negli ultimi tempi. La legge Fiano è una legge giusta, bisogna punire chi fa propaganda. Se i negozi di Predappio fanno propaganda, se rientrano nella legge, anche questi vanno chiusi”. Lei vive con la scorta?: “Sì, ho due persone per la sicurezza da quattro anni. Li ringrazio. Ma non sono libera di fare quello che voglio, di fare quello che facevo prima, riduce tutta la libertà”.

To Top