Politica Italia

Cencenighe Agordino, cercasi sindaco: nessuno si candida perché… la paga è bassa

Cencenighe Agordino, cercasi sindaco: nessuno si candida perché... la paga è bassa

Cencenighe Agordino, cercasi sindaco: nessuno si candida perché… la paga è bassa

CENCENIGHE AGORDINO (BELLUNO) – C’è un paese in Italia dove nessuno vuole fare il sindaco. E non c’è nessun candidato per le elezioni amministrative dell’11 giugno. Quel paese è Cencenighe Agordino, 1.300 abitanti tra il lago di Alleghe e il Monte Civetta, sulla Dolomiti, a 50 minuti di auto da Belluno.

William Faè, 44 anni, impiegato comunale e sindaco uscente di Cencenighe, ha provato a svelare il motivo di questa situazione a Repubblica: 

“Io da sindaco percepivo uno stipendio di 600 euro al mese. Per farlo a tempo pieno dovrei mettermi in aspettativa, accontentandomi di 900 euro al mese lordi. Può una famiglia campare con così poco? Il mio vicesindaco era un pensionato e come tale aveva tempo da vendere. Non è facile vivere e lavorare qui. Paesini piccoli come il nostro, a livello istituzionale, hanno come riferimento Belluno. Ma da qui sono 50 minuti di strada. Quando lo trovo io il tempo di fare tutta quella strada? Solo un pensionato ce la poteva fare”.

Ma quando il pensionato ha lasciato, il paese è rimasto al palo.

“Le ho provate tutte, prosegue Faè. Ho implorato persino l’opposizione ma niente da fare, non si sono voluti candidare”.

Anche perché a differenza di altri paesini, a Cencenighe la disoccupazione non esiste. “I nostri ragazzi lavorano tutti nello stabilimento della Luxottica”, racconta fiero Faè. E così il paese si ritrova senza un sindaco.

 

 

To Top