Politica Italia

Chiara Appendino indagata per i feriti di piazza San Carlo. Ma dal Comune smentiscono

Chiara Appendino

Chiara Appendino

TORINO – Anche il sindaco di Torino, Chiara Appendino, tra gli indagati per gli incidenti dello scorso 3 giugno in piazza San Carlo. Dal Comune però precisano: “Non abbiamo ricevuto alcun avviso di garanzia, né convocazioni in procura”.

La notizia, riportata dai siti di Repubblica, Corriere della Sera e Stampa, è stata smentita dal portavoce di Chiara Appendino, Luca Pasquaretta: “Non abbiamo ricevuto nulla, nessuna comunicazione dalla procura. Smentiamo categoricamente”.

L’iscrizione nel registro degli indagati della Appendino sarebbe conseguenza delle denunce pervenute in questi giorni da alcune delle 1.526 persone rimaste ferite nella calca dei tifosi della Juventus che stavano assistendo alla finale di Champions League dal maxi schermo allestito nel ‘salotto buono’ del capoluogo piemontese. Alcune contengono la richiesta di avviare indagini proprio per accertare le eventuali responsabilità del sindaco, del questore e del prefetto.

San raffaele

Nel registro degli indagati anche Maurizio Montagnese e Danilo Bessone, presidente e dirigente di Turismo Torino, la municipalizzata incaricata da Palazzo civico di organizzare l’evento

Il nome del sindaco non comparirebbe nel fascicolo sull’omicidio colposo per la morte di Erika Pioletti, rimasta schiacciata nella calca e morta dieci giorni dopo.

To Top