Blitz quotidiano
powered by aruba

Cicciolina: “Tagliamo vitalizi, solo quelli alti. Il mio…”

ROMA – Povera Cicciolina: la ex star Ilona Staller si lamenta perché con il suo vitalizio (da ex parlamentare) riesce a malapena, dice lei, a pagare le tasse. Dunque, la sua ricetta è semplice: sforbiciare i vitalizi più ricchi e lasciare intatti i minimi.

Ne parla al Corriere delle Alpi e le sue parole sono riprese anche da Dagospia:

“Guardi che io sono favorevole all’idea di tagliare i vitalizi. Mi sembra una buona idea anche intervenire su quelli passati ma lascerei intatti i minimi. I vitalizi sono tanti: si parte da 2mila euro netti al mese fino a 100mila netti. Ecco, quelli alti vanno ritoccati fortemente”, esordisce al telefono.

“Che i parlamentari adeguino il loro sistema pensionistico a quello della gente comune è giustissimo ma sarebbe anche giusto che senatori e deputati si riducessero almeno di un quarto lo stipendio. Non dico la metà ma almeno un quarto sì? – aggiunge – E poi i partiti devono smettere di farsi pagare le campagne elettorali. Io mi pagai la mia campagna elettorale fino all’ultimo centesimo”.

Ma lei si taglierebbe realmente il vitalizio? “Poco. I 2.000 euro al mese li spendo tutti per pagare le tasse: Imu, Ici, Tasi o come si chiamano. Alla fine non mi resta niente. Non è che non voglio tagliare ma sono tartassata dalle tasse”.