Politica Italia

Consip, Grillo: “Renzi ha rottamato il padre”. L’ex premier: “Sciacallo”

Consip, Grillo: "Renzi ha rottamato il padre". L'ex premier: "Sciacallo"

Consip, Grillo: “Renzi ha rottamato il padre”. L’ex premier: “Sciacallo”

ROMA – “Questo è mio padre. Buttati come sciacallo sulle indagini, se vuoi, caro Beppe Grillo. Mostrati per quello che sei. Ma non ti permettere di parlare della relazione umana tra me e mio padre”. Lo scrive sul suo blog, in merito all’inchiesta Consip, l’ex premier Matteo Renzi rivolgendosi al leader M5S. “Caro Beppe Grillo ti scrivo”, è l’incipit della ‘lettera’ di Renzi. “Spero che un giorno ti possa vergognare – anche solo un po’ – per aver toccato un livello così basso”.

Renzi risponde al post di Beppe Grillo in cui il leader del Movimento 5 Stelle diceva che la vera notizia di questi giorni è che l’ex premier “ha rottamato il padre”. Secondo Grillo, Renzi “si comporta come l’ultimo cucciolo di Alien, quello bianco (mezzo uomo e mezzo alien) nasce e si mangia la madre. Così come il menomato morale dice: ‘per mio padre doppia condannà, lo esclama così… con l’intensità morale di un’ordinazione al bar del circolo dei compagni di merende. Sono prime pagine che non si possono leggere – commenta Grillo – le uniche cose comprensibili sono schifezze”. E ancora: “Se a Berlusconi avessero toccato la mamma si sarebbe costituito, il menomato morale non si rende neppure conto che questa uscita lo segnerà per sempre. Come si fa a dimenticarla? Dal piazzista di pentole al piazzista di anime”.

“Vedremo che cosa accadrà – risponde Renzi – Mio padre ha reclamato con forza la sua innocenza, si è fatto interrogare rispondendo alle domande dei magistrati, ha attivato tutte le iniziative per dimostrare la sua estraneità ai fatti. Personalmente spero che quando arriverà la parola fine di questa vicenda ci sia la stessa attenzione mediatica che c’è oggi. La verità arriva, basta saperla attendere”.

Poi la contro replica, via Facebook, di Grillo: “Si derottamano padri solo se la rottamazione è una gaffe comprovata, Matteo tu sei una gaffe esistenziale. Per una volta che leggo quello che dici non puoi prendetela con me. Fatti coraggio e rileggi a voce alta, magari ti aiuta”.

To Top