Politica Italia

Ddl concorrenza “anti-Chiara Ferragni”: stretta sui selfie-spot di Instagram e Facebook

Ddl concorrenza "anti-Chiara Ferragni": basta selfie-spot su Instagram e Facebook

Ddl concorrenza “anti-Chiara Ferragni”: basta selfie-spot su Instagram e Facebook

ROMA – Una stretta contro gli influencer del web che usano Facebook, Instagram e YouTube per reclamizzare prodotti commerciali nei loro selfie e nei loro video. Questa la misura prevista dal ddl Concorrenza sul tema della pubblicità occulta che facilmente si trova nel blog di personaggi nati dai social network come la nota blogger Chiara Ferragni.

Il testo del ddl Concorrenza è stato approvato con 218 voti favorevoli, 124 contrari e 36 astenuti il 29 giugno e dopo i quattro emendamenti su energia, assicurazioni, telemarketing e dentisti approvati in Commissione, ecco che spunta anche un dubbio sui selfie dei vip sui social network.

L’Unione nazionale consumatori ha più volte denunciato i selfie sponsorizzati e la pubblicità camuffata sui blog e sui social network, presentando anche diversi esposti all’Antitrust, e ora il governo si impegna a intervenire a livello legislativo affinché l’attività dei web influencer sia regolata. Proprio personaggi come Chiara Ferragni sarebbero così in futuro obbligati a identificare in modo univoco quali interventi realizzati all’interno della rete internet costituiscano sponsorizzazione, in modo che i consumatori siano sempre informati e mai ingannati da spot occulti:

San raffaele

“Grazie alla nostra sollecitazione, Sergio Boccadutri del Pd ha presentato un ordine del giorno che è stato approvato durante l’esame del ddl Concorrenza sul tema della pubblicità promossa in modo occulto dai web influencer. Il nostro obiettivo è avere regole chiare che, accanto ad ogni foto sponsorizzata, compaia sempre una didascalia che informi correttamente del carattere promozionale del messaggio”.

To Top