Politica Italia

Di Maio a Cernobbio contro l’austerity. Orlando: “Sdoganato dagli elettori…”

Di Maio a Cernobbio contro l'austerity. Orlando: "Sdoganato dagli elettori..."

Di Maio a Cernobbio contro l’austerity. Orlando: “Sdoganato dagli elettori…” (foto Ansa)

CERNOBBIO – Luigi Di Maio, vice presidente della Camera e premier in pectore del M5s, sdoganato dal ministro della Giustizia Orlando, si lancia nell’alta politica e contesta il mantra degli sprechi: “Non penso che tagliando tutti gli sprechi risolviamo i problemi del Paese”. Il male di fondo, secondo Di Maio, è il fiscal compact, bandiera della politica di austerità. Ricordiamo come essa fu imposta dai tedeschi e applicata con ferocia e cecità da Mario Monti, che ci ha fatto riprecipitare nella recessione per almeno 5 anni, quando già il resto dell’Europa e del mondo era uscito dalla crisi.

Nella stessa location di Cernobbio,  al forum Ambrosetti,  in cui Luigi Di Maio ha parlato della visione e degli obiettivi del Movimento 5 Stelle, Andrea Orlando, della sinistra Pd e ministro della Giustizia ha riconosciuto che

“lo sdoganamento lo hanno fatto gli elettori. Penso sia giusto prendere atto di queste realtà politiche, per le quali però è difficile fare i conti con la realtà”.

Orlando rispondeva alla domanda se la presenza a Cernobbio di Luigi Di Maio e Matteo Salvini li abbia sdoganati nel mondo economico-finanziario.

Di Maio ha detto:

“E’ stato detto in questi anni che siamo contro le imprese e il giusto profitto, nulla di più sbagliato. Vogliamo tutelare in questo paese chi crea valore e per farlo dobbiamo prima di tutto fare la guerra agli sprechi della spesa pubblica e ai privilegi perché sono quelle alcune delle cause che hanno distrutto la competitività delle nostre imprese e non hanno liberato risorse per gli investimenti. In questi anni si sono preferiti tagli lineari a tagli selettivi e meritocratici e la qualità della spesa pubblica è anche peggiorata”.

Però “non penso che tagliando tutti gli sprechi risolviamo i problemi del paese. C’è bisogno di più, dobbiamo liberare più risorse per fare più investimenti. Dobbiamo ricontrattare alcuni trattati in sede europea, uno su tutti il fiscal compact che sta soffocando la nostra economia. Le politiche di austerity non hanno funzionato”.

To Top