Blitz quotidiano
powered by aruba

Di Maio fugge dalla tv: non va da Semprini nel “Muraro Day”. Di Battista annulla tappa Tour

ROMA – Era atteso questa sera in prima serata su RaiTre, ospite del primo faccia a faccia di Politics – Tutto è politica, il programma condotto da Gianluca Semprini che prende il posto di Ballarò. Ma all’ultimo minuto Luigi Di Maio da forfait e la sua ha tutta l’aria di essere una fuga a gambe levate dall’arena, proprio nel giorno in cui i vertici M5s cercano a fatica di isolare il caso Roma.

Allo stesso tempo un altro pezzo grosso del Direttorio M5s, Stefano Di Battista, cancella la sua tappa di Ischia (era atteso questa sera) del suo tour politico Coast to Coast. Lui non mente né omette: “Ci sono problemi a Roma, meglio tornare”.

Di Maio avrebbe dovuto rispondere alle domande del giornalista, che raccoglierà interventi anche dagli spettatori, via Facebook e Twitter. Proprio cioè dalla rete, terreno d’elezione del Movimento 5 stelle, che in queste ore scalpita ferita. Il caso è quello di Paola Muraro, asra capitolina all’Ambiente che per un mese e mezzo ha taciuto di un’indagine a suo carico. A Roma, dell’indagine su Muraro, sapeva la sindaca Virginia Raggi e forse qualcuno dei suoi collaboratori. Lunedì la sindaca di Roma ha affermato, in commissione Ecomafie, di non aver informato Di Maio a proposito dell’inchiesta. I membri del direttorio, da Di Maio a Di Battista passando per Ruocco e Taverna, dicono di non esserne stati informati.

Beppe Grillo e Davide Casaleggio sono ancora più preoccupati. Obiettivo: uscire da una situazione più che mai spinosa salvando la faccia del Movimento che scandisce lo slogan “onestà, onestà”.

Di Battista e il tour cancellato. “Mi dispiace tanto ma ho deciso di annullare la tappa di stasera ad Ischia del Costituzione CoastToCoast. Ci sono problemi a Roma ed è meglio tornare”. Mi sono impegnato tanto in questo tour. Ce l’ho messa tutta.  Lo annuncia lo stesso membro del direttorio M5S su facebook dicendo di sperare “di poter risolvere già stasera alcune questioni per poter dare l’appuntamento domani pomeriggio per andare tutti insieme la sera in piazza a Nettuno e chiudere il tour. Vi faccio sapere più tardi. A riveder le stelle!”, conclude.

Paola Muraro risulta indagata da aprile. E del fascicolo aperto sull’asre all’Ambiente si è parlato nell’audizione di Raggi e Muraro in commissione Rifiuti. Un’audizione fiume in cui, quasi a sorpresa, la Raggi afferma che dell’indagine aveva informato i vertici pentastellati. Parole di certo in controtendenza con quanto emerge dal Direttorio, secondo cui del caso Muraro non si era a conoscenza, e che rischiano di portare ad uno scontro frontale tra la prima cittadina di Roma e i vertici del M5S. Direttorio che, sul caos in Campidoglio, da giorni appare andare in ordine sparso a testimonianza del fatto che, come osserva anche qualche pentastellato, a Roma si stia giocando da tempo la grande partita delle correnti interne.