Politica Italia

Diego Urbisaglia, consigliere Pd choc su Carlo Giuliani: “Placanica doveva prendere meglio la mira”

GENOVA – Mario Placanica, il carabiniere ausiliario che sparò il colpo di pistola fatale contro Carlo Giuliani durante gli scontri del G8 a Genova, “avrebbe dovuto prendere meglio la mira”. Ne è convinto Diego Urbisaglia, consigliere comunale del Pd ad Ancona e vigile del fuoco, che nell’anniversario della morte del 23enne ha pensato di salutarlo così, riaprendo una ferita mai rimarginata.

Il post choc di Urbisaglia è apparso puntuale il 20 luglio sulla sua pagina Facebook. Sedici anni prima, alle 17.27 Carlo Giuliani moriva in piazza Alimonda a Genova. Urbisaglia, 39 anni, consigliere comunale e provinciale, scrive in un post visibile solo ai suoi contatti:

“Estate 2001. Ho portato le pizze tutta l’estate per aiutare i miei a pagarmi l’Università e per una vacanza che avrei fatto a settembre. Guardavo quelle immagini e dentro di me tra Carlo Giuliani con un estintore in mano e un mio coetaneo in servizio di leva parteggiavo per quest’ultimo”.

Poi aggiunge:

“Oggi nel 2017 che sono padre, se ci fosse mio figlio dentro quella campagnola gli griderei di sparare e di prendere bene la mira. Sì sono cattivo e senza cuore, ma lì c’era in ballo o la vita di uno o la vita dell’altro. Estintore contro pistola. Non mi mancherai Carlo Giuliani”.

Lo screenshot del post è rapidamente rimbalzato sui social network suscitando l’indignazione di molti. Il deputato di Mdp Arturo Scotto ha commentato: “Mi vergogno per lui, spero che qualcuno lo cacci”.

Finito nella bufera, Urbisaglia ha poi provato a rettificare: “Ho già chiesto scusa per i toni aspri usati, ma al netto delle parole il concetto resta. Rettifico le parole ma non il concetto”. E ribadisce: “Ero un ragazzo allora e sono un padre adesso. Mio figlio deve crescere. Che cosa dovrei dirgli se fosse il carabiniere: fatti colpire dall’estintore?”.

To Top