Blitz quotidiano
powered by aruba

Documentario anti-vaccini: annullata proiezione al Senato

ROMA – Il documentario contro i vaccini non sarà più presentato al Senato, dopo le polemiche politiche, e non solo, su un’iniziativa vista come antiscientifica. “Dopo le precisazioni dell’Amministrazione e la moral suasion esercitata dal Presidente del Senato Pietro Grasso, il Presidente del Gruppo GAL, al quale appartiene il Senatore Pepe, ha comunicato la revoca della richiesta di utilizzo della Sala Convegni di Piazza Capranica. Pertanto, l’iniziativa organizzata dal Senatore Pepe, con la proiezione di parti del film documentario VAXXED, non avrà più luogo”. E’ quanto si legge in una nota di Palazzo Madama.

Il senatore Pepe voleva infatti presentare, in un’aula di pertinenza del Senato, il documentario Vaxxed: From Cover-Up to Catastrophe (Vaccini, dall’insabbiamento alla catastrofe), di Andrew Wakefield. La proiezione era in programma il 4 ottobre alle 10,30 nella sala Isma del Senato. Prevista anche una diretta streaming con Andrea Wakefield e il produttore Francesca Alesse. Il motivo dell’iniziativa? E’ lo stesso Pepe a spiegarlo: “perché non sono mai troppi gli spunti per fare chiarezza sulla paventata pericolosità dei vaccini. Un documentario che Robert De Niro avrebbe voluto al Tribeca Film Festival e che invece è stato ostracizzato dalle lobby del farmaco. Nel dettaglio del documentario, si cerca la relazione tra le vaccinazioni e l’insorgere dell’autismo nei bambini. Al termine della proiezione, infatti, ci sarà un dibattito sul tema”.

Non c’è nessuna prova scientifica di una relazione tra vaccini e autismo: per questo l’idea di proiettare un documentario che sostiene il contrario in uno spazio istituzionale ha fatto infuriare molti. Anche Twitter si è scatenato. L’hashtag #vaxxed risulta in cima agli argomenti più dibattuti. “Dire bugie tramite le maggiori istituzioni vuol dire screditare non le persone che lo fanno ma le istituzioni che le ospitano”, sottolinea un utente, mentre un altro invita “Il Senatore Bartolomeo Pepe a dimettersi dopo aver voluto pubblicizzare un evento come #Vaxxed”. “Temo la scienza non sia democratica – si legge ancora -. I dati #vaxxed son falsi. Irrefutabilmente, totalmente. Che c’è da discutere/riflettere?”. E scorrono anche tweet di ringraziamento al presidente del Senato Pietro Grasso che ha annunciato il dietrofront degli organizzatori dell’evento.

“Seguite i consigli del vostro medico”, ha scritto infatti il presidente del Senato Pietro Grasso, nel tweet in cui ha annunciato da parte degli organizzatori della proiezione del film Vaxxed la revoca della richiesta per la proiezione, per cui “l’evento è annullato”.


TAG: ,