Blitz quotidiano
powered by aruba

Don Alberto Vigorelli: “O siete di Salvini o siete cristiani”. Omelia a Mariano Comense

MARIANO COMENSE – “O siete di Salvini o siete cristiani“. Domenica 6 novembre durante la messa don Alberto Vigorelli, parroco della chiesa di Santo Stefano a Mariano Comense, ha scelto di commentare con queste parole un passo del Vangelo di Matteo in riferimento all’accoglienza e allo straniero. Lo si legge su ‘La provincia di Como‘, che dà anche conto del dissenso della Lega. Salvini ha anche chiesto che il parroco sia rimosso.

Il segretario del Carroccio marianese ed ex sindaco Alessandro Turati ha scritto alla Comunità Pastorale San Francesco per dire di aver trovato le affermazioni di Don Vigorelli “sbagliate e fuori luogo soprattutto tenendo presente a chi venivano in prima battuta indirizzate: bambini delle scuole elementari che stanno seguendo un percorso di preparazione alla Prima Comunione”.

“Incredibile!!! “O siete di Salvini o siete CRISTIANI”. Così domenica un prete in provincia di Como, a messa, davanti ai bimbi che si preparano per la Prima Comunione… E intervistato al telefono, conferma tutto! Ma come si permette questo sacerdote di dare patenti di cristianità, insultando non solo me ma milioni di italiani? Episodio vergognoso, stavolta non lasciamo perdere”. Così Matteo Salvini su Facebook commenta l’omelia di don Alberto Vigorelli.

Salvini, ha inviato una lettera ai cardinali Angelo Scola e Beniamino Stella, rispettivamente Arcivescovo di Milano e Prefetto per la congregazione per il Clero per chiedere che “sia posto un argine alle intemperanze di don Vigorelli, sia attraverso una pubblica e chiara presa di distanze, sia allontanandolo dall’incarico di coadiutore parrocchiale a Mariano Comense, del quale ha così malamente abusato”.