Politica Italia

Emiliano, Speranza, Rossi: parte scissione Pd. Sondaggio: solo un italiano su tre…

Emiliano, Speranza, Rossi: parte scissione Pd. Sondaggio: solo un italiano su tre...

ROMA – Emiliano, Speranza, Rossi: parte scissione Pd. Sondaggio: solo un italiano su tre… Se una diaspora piddina ci sarà, se cioè davvero la minoranza darà seguito alle minacce di scissione, si potrà indicare un luogo e un atto fondativo preciso. Via Barberini 36 (sede romana del Pd pugliese) e il patto “costituente” sottoscritto dai “governatori” Michele Emiliano e Enrico Rossi, più Roberto Speranza, punto di riferimento della sinistra bersaniana.

“La divaricazione forse è già insanabile. Gli elettori hanno perso la speranza. Sabato lanciamo la nostra proposta, l’ultima chance al Pd. Se Renzi accetta, bene. Altrimenti, domenica andremo via. Mi sforzo di evitare lo strappo, ma fedele ai miei valori”: questa la dichiarazione di guerra di Michele Emiliano rilasciata stamattina a Repubblica.

Rossi, Emiliano e Speranza si sono stretti la mano nel salotto di via Barberini 36. Erano emozionati, si sono detti che non ci sono più le condizioni per stare nel Pd, che la scissione l’ha voluta Renzi. «Io faccio questa cosa con voi perché vi considero delle persone perbene», ha detto Emiliano. «Non sarei qui se io non pensassi la stessa cosa», ha risposto Rossi. «A me costa moltissimo lasciare il partito, è un dolore personale indicibile, dovete credermi», ha fatto presente Speranza. «Io non ci dormo la notte», ha aggiunto il presidente della Regione Puglia. «Ma siamo costretti a fare questo passo – ha sostenuto Speranza – e nessuno può venirci a dire che lo abbiamo fatto per la data del congresso o per qualche capolista in più. Ci mettiamo la faccia e navighiamo in mare aperto». (Amedeo La Mattina, La Stampa)

Sondaggio: solo un italiano su tre crede in un Pd vincente. Nel frattempo le divisioni interne al Pd, le correnti, l’immagine di sé come partito concentrato sull’ombelico delle rivalità personali, hanno prevedibilmente stancato gli italiani. Un sondaggio commissionato da La Stampa rileva che solo un italiano su tre (2%) crede che il Pd possa vincere le prossime elezioni. Che poi possa arrivare alla soglia del 40% (utile ad ottenere il premio di maggioranza) ci crede solo il 23% degli intervistati.

Si badi, non stiamo parlando di un sondaggio sulle intenzioni di voto, dove il Pd resta nonostante tutto in testa (32% contro il 27% dei 5 Stelle). Tuttavia, è significativo che un italiano su due (51%) creda invece che il Movimento 5 Stelle possa aggiudicarsi il confronto elettorale.

 

To Top