Politica Italia

Ex non versa assegno di mantenimento? Paga lo Stato

Ex non versa assegno di mantenimento? Paga lo Stato

Ex non versa assegno di mantenimento? Paga lo Stato

ROMA – Lui (o lei) non versa l’assegno mensile? Ci pensa lo Stato. Nella legge di Stabilità è stato introdotto un emendamento che prevede l’istituzione di un fondo a garanzia del coniuge (quasi sempre la donna) al quale l’ex non versa l’assegno dovuto.

Il fondo, costituito in via sperimentale presso il ministero della Giustizia, sostanzialmente, si attiva quando uno dei due non versa il sotegno all’ex, rimasto senza mezzi di sostentamento. Un comportamento che è già sanzionato come reato. Con lo stanziamento previsto dall’emendamento, lo Stato anticipa a chi non ha come vivere il contributo, salvo poi rivalersi sull’ex.

“Parliamo di coniuge, ma la verità è che questo tipo di sopruso riguarda le donne, circa nel 98 per cento dei casi”, dice Gea Schirò deputata del Pd autrice dell’emendamento infine inserito nella legge di Stabilità. A partire dal 2016 nei tribunali arriveranno sportelli appositi per l’erogazione di assegni mensili. Ci sono 250 mila euro per il 2016 e 500 mila per il 2017 e il 2018. “Non sono cifre altissime ma è tutto quello che si è riusciti a trovare”, dice Gea Schirò. Poi aggiunge: “In ogni caso non dobbiamo dimenticare che il fondo è a rotazione e che dopo l’avvio, i soldi dovrebbero rientrare dai coniugi morosi”. Va ricordato che, ancora oggi nel 2015, le statistiche ci dicono che è il 70 per cento delle donne che dipende economicamente dal proprio marito.

To Top