Politica Italia

Fassino incorona Minniti: “Con lui la gente di sinistra, Lega, M5s disonesti”

Fassino incorona Minniti: "Con lui la gente di sinistra, Lega, M5s disonesti"

Fassino incorona Minniti: “Con lui la gente di sinistra, Lega, M5s disonesti”

ROMA – La gente di sinistra si schiera con il ministro Marco Minniti sull’accoglienza ordinata dei migranti. A dirlo è Piero Fassino, ex segretario dei Ds e capo dell’Anci, che incorona il ministro e afferma: “Se si facesse un referendum il ministro prenderebbe una barca di voti”. Su Lega Nord e Movimento 5 stelle, invece, Fassino non ci va leggero e li accusa di essere intellettualmente disonesti: “Continuano a far credere che se ne possa fare a meno, ma i migranti sono in ogni attività economica”.

Marcella Cocchi su Quotidiano.net intervista l’ex sindaco di Torino sui temi dell’immigrazione e punta il dito contro la mancanza di razionalità. In Italia, spiega Fassino, ci sono 6 milioni di migranti che vivono qui da anni e sono coinvolti attivamente nell’economia del Paese, disfarsene non è possibile:

“«Il problema è avere una strategia politica razionale. I dati ci dicono che nel 2005 gli europei erano 730 milioni, tra 12 anni saranno 700milioni. Vuol dire che le politiche a sostegno della natalità non scostano di tanto una dinamica inarrestabile, ossia che l’Europa ha bisogno di un apporto di risorse umane che vengono da fuori».

Però ci sono gli sbarchi.

«Ma sono figli della cecità di un’Europa che per molti anni non ha voluto vedere il problema. L’Africa ha 1,3 miliardi di persone, nel 2050 saranno 2,4, alla fine del secolo 4,5. Abbiamo bisogno da un lato di un’accoglienza ordinata, affinché gli sbarchi non destabilizzino la società, dall’altro di politiche di sviluppo nei loro Paesi»”.

Fassino si dichiara poi sostenitore del “aiutiamoli a casa loro” per fermare i flussi migratori e sottolinea che non si tratta di uno slogan leghista:

“«No che non lo è. Salvini vuol dire: stiano lì, non è un tema nostro, si aggiustino. Renzi dice un’altra cosa: investiamo e facciamo crescere quei Paesi».

Paletti alle ong, svolta sugli sbarchi: il governo abbina accoglienza e legalità. È giusto?

«È giusto perché se vogliamo che gli italiani accolgano e integrino chi arriva dobbiamo dare la certezza che non sono in discussione la loro sicurezza e i loro diritti»”.

 

Fassino ammette poi che il Pd è diviso e parlando di Minniti, lo incorona per il suo operato:

“Non tutta la sinistra ha gradito la svolta Minniti, il politico di sinistra più stimato a destra.

«Guardi che la stragrande maggioranza della gente di sinistra apprezza quello che sta facendo. Se facessimo un referendum tra gli elettori di centrosinistra Minniti prenderebbe una barca di voti. Ci siamo liberati da tempo dell’idea che la sicurezza sia di destra».

La Raggi ha chiesto al governo di poter utilizzare le caserme per l’accoglienza dei rifugiati. È d’accordo?

«Idea lanciata mille volte, bisogna attrezzarle però, perché non si possono mettere le persone in un luogo in disarmo».

To Top