Blitz quotidiano
powered by aruba

Gianroberto Casaleggio morto. Ricoverato con un altro nome

ROMA – Gianroberto Casaleggio è morto. Aveva 61 anni, una lunga malattia l’aveva costretto ad una difficile operazione alla testa e, negli ultimi tempi, a diradare gli impegni professionali alla Casaleggio & Associati e soprattutto quelli politici con il Movimento 5 Stelle di cui era fondatore insieme all’amico Beppe Grillo.

Casaleggio è morto alle 7 di questa mattina in una camera di degenza dell’istituto Scientifico Auxologico di Milano, in via Mosé Bianchi, dove era ricoverato da almeno due settimane con un nome diverso da quello reale per tutelare la privacy. La salma è stata composta nella camera ardente dello stesso Istituto.

Sul blog di Beppe Grillo un saluto e un omaggio commosso.

“Sono un comune cittadino che con il suo lavoro e i suoi (pochi) mezzi cerca, senza alcun contributo pubblico o privato, forse illudendosi, talvolta anche sbagliando, di migliorare la società in cui vive.” Gianroberto Casaleggio (dalla lettera al Corriere della Sera del 30 maggio 2012).

E’ la frase scelta per commemorarne la memoria. Casaleggio, che aveva 61 anni, è morto alle 7 di questa mattina in una camera di degenza dell’istituto Scientifico Auxologico di Milano, in via Mosé Bianchi, dove era ricoverato da almeno due settimane con un nome diverso da quello reale per tutelare la privacy.

La salma è stata composta nella camera ardente dello stesso Istituto. Nell’aprile del 2014 Casaleggio era stato operato di urgenza per un edema al cervello al Policlinico di Milano.

 

 

 

 

 

Immagine 1 di 7
  • M5s, il Foglio: "Casaleggio spia le email dei parlamentari"
Immagine 1 di 7