Blitz quotidiano
powered by aruba

Giorgia Meloni: “Al ballottaggio voterei Virginia Raggi”

ROMA – Gi Meloni voterebbe Virginia Raggi al ballottaggio per il sindaco di Roma…ammesso che l’altra opzione non sia proprio Gi Meloni. Lo ha detto la leader di Fratelli d’Italia intervenendo ad Agorà su Rai Tre. Tra le altre cose ha anche ribadito la propria disponibilità a primarie con Guido Bertolaso per stabilire un candidato unico per il centrodestra (al momento oltre a loro due ci sono anche Francesco Storace, e volendo, si potrebbe far rientrare in quest’area anche Alfio Marchini).

“Non temo né Raggi né Giachetti ma, se non arrivassi al ballottaggio voterei Raggi anche se trovo deludente la storia di M5s perché speravo di avere degli alleati in Parlamento su alcuni argomenti di rottura. Poi ho capito che per loro l’unica cosa importante è che loro sono puliti e gli altri spazzatura e non ti aiutano mai a portare a casa un risultato”. “Sono molto amica di Roberto Giachetti ma davvero non riuscirei a sostenere il governo Renzi e i suoi rappresentanti”.

“Credo che le primarie sarebbero state la scelta migliore e ancora oggi sarei disposta a farle ma il problema sono i tempi: se mi dicono che si fanno in due settimane sono d’accordo“. Lo ha detto il candidato sindaco Gi Meloni aggiungendo di aver “chiesto per prima le primarie, ma non si sono fatte perché i miei alleati, e non solo Berlusconi, hanno pensato si perdesse un sacco di tempo”.

“Fin quando mi dicono che sono fascista è una buona notizia perché vuol dire che non hanno nulla di serio da dire”. Lo ha detto il candidato sindaco Gi Meloni intervistata ad Agorà. “Non sono fascista ma distinguo l’antifascismo storico da quello politico. L’antifascismo nella storia repubblicana è qualcosa che guardo con sospetto perché è stato usato per ammazzare gente”. Lo ha detto il candidato sindaco Gi Meloni intervenendo ad Agorà rispondendo a chi le chiedeva se fosse antifascista. “L’antifascismo è stato utilizzato politicamente per mettere all’angolo gente e alcune volte per ammazzarla. Riconosco tutti i drammi legati alla storia del fascismo, ma non ha alcun senso legarsi alla storia di 70 anni fa”, ha concluso.