Blitz quotidiano
powered by aruba

Grillo: “E’ solo l’inizio”. Renzi: “Vediamo di cosa siete capaci”

ROMA – Grillo: “E’ solo l’inizio”. Renzi: “Vediamo di cosa siete capaci”. “Il MoVimento 5 Stelle ha vinto a Roma e Torino e, stando ai risultati attuali, in quasi tutti e venti i comuni dove è andato al ballottaggio. E’ un giorno storico, da oggi cambia tutto. Ora tocca a noi. Ed è solo l’inizio”. E’ quanto si legge sul blog di Beppe Grillo in cui si commentano i risultati elettorali. “Virginia Raggi – si legge sul blog del comico genovese – è la nuova sindaco di Roma, la prima donna nella storia a ricoprire questa carica, e Chiara Appendino è la nuova sindaco di Torino.

I cittadini riconoscono al MoVimento 5 Stelle la capacità di governare e hanno scelto l’unica forza politica che ha fatto proposte concrete per i dieci milioni di poveri italiani e per le PMI che non ce la fanno più. Chi parla di referendum, di Olimpiadi, di 80 euro e di legge elettorale è completamente scollato dalla realtà del Paese.

Grazie a tutti i candidati, grazie a tutti gli attivisti che hanno reso possibile queste campagne elettorali realizzate con piccole donazioni volontarie, grazie a tutti i cittadini che hanno deciso di darci fiducia. E grazie a Gianroberto che insieme a Beppe ha dato vita a tutto questo”.

Renzi: “Ora vedremo che cosa sanno fare i grillini”. Il presidente del Consiglio ha ammesso subito la sconfitta, ma non pensa minimamente a dimettersi. Piuttosto constata come il vento sia girato ma adesso tocca ai grillini far vedere di cosa sono capaci, specie a Roma che sarà costantemente sotto i riflettori e dove M5S potrebbe sbattere la testa.

Già, perché secondo il premier gestire la Capitale, ridotta così com’è, non sarà facile e sarà quello il vero banco di prova del Movimento 5 stelle, “quella vittoria potrebbe rivelarsi anche un boomerang”, aggiunge.

Stampa estera: “Renzi, sconfitta pesante”. “Pesante sconfitta” per Matteo Renzi, scrive il quotidiano britannico The Times, che definisce quella del del Movimento 5 Stelle una “vittoria schiacciante”, con un “sorprendente trionfo” a Torino. “Grandi passi avanti in Italia per l’anti-establishment Movimento 5 Stelle, che ha vinto la corsa per il sindaco a Roma e Torino”, gli fa eco la Bbc.

E poi: La vittoria di Virginia Raggi “viene vista come un duro colpo per il premier Matteo Renzi e il suo Partito Democratico di centrosinistra”. I risultati, conclude, potrebbero dare al Movimento 5 Stelle “una piattaforma per le elezioni politiche del 2018″. Le elezioni municipali italiane “rappresentano una grave battuta d’arresto per la leadership politica del premier e allo stesso tempo consolidano il M5S come alternativa di Governo”, commenta il quotidiano spagnolo El Pais.

Da parte sua, il francese Le Monde scrive che l’elezione di Virginia Raggi è stata “un evento storico, ma non rappresenta una sorpresa”. E spiega: “Storico perché é la prima volta nella storia pluriennale della Città Eterna che una donna sale al Campidoglio. E “la sua vittoria rilancia il Movimento 5 Stelle come primo partito di opposizione a Matteo Renzi”.

Per il New York Times non ci sono dubbi: “L’anti-establishment 5 Stelle ha vinto facilmente” a Roma, riuscendo a “capitalizzare la rabbia dei cittadini contro la corruzione politica e il deterioramento dei servizi pubblici”. Intanto, la tedesca Frankfurter Allgemeine Zeitung (Faz) titola sulla sua pagina web: “La candidata del partito di Beppe Grillo vince a Roma”, sottolineando che “la giovane Virginia Raggi ha lasciato indietro il candidato del partito di governo e sarà la prima donna sindaco di Roma”. Con riferimento a Torino, l’autorevole quotidiano conservatore tedesco aggiunge che “anche in un’altra grande città italiana va al potere il movimento di protesta Cinque Stelle”.